Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Moto
  4. Moto gp Austria: libere 2 a Zarco, quinta Ducati Bagnaia

Moto gp Austria: libere 2 a Zarco, quinta Ducati Bagnaia

Secondo Miller, quarta la Yamaha di Quartararo

Ruggito Ducati nel venerdì di libere in vista del Gran Premio della MotoGp in Austria. Sul Red Bull Ring di Spielberg è la Rossa delle due ruote a farla da padrone con tre moto davanti a tutti nell'ultima sessione. Il francese Joan Zarco è il più veloce, seguito da Jack Miller Miller e da Jorge Martin. Il campione del mondo Fabio Quartararo con la Yamaha ha 'giocato' in difesa chiudendo con il quarto tempo, seguito da altre quattro Desmosedici: oltre al rivale per il titolo Francesco Bagnaia con il quinto tempo ci sono Luca Marini, sesto, Marco Bezzecchi, settimo, e Enea Bastianini ottavo.    

Fuori dalla top ten l'Aprilia di Aleix Espargaro', mentre dopo la Conferenza stampa di ieri Marc Marquez si è fatto vedere al box Honda per dare una mano al team nello sviluppo della moto.    

Dopo l'1-2 di questa mattina a firma Miller-Zarco, il francese si è ripetuto nelle libere due del Red Bull Ring, andando a conquistare il primo posto e la miglior prestazione assoluta del venerdì con il suo 1:29.837. In appena 40 millesimi ci sono quattro piloti: Zarco ha preceduto di 24 millesimi Miller e di 29 il compagno di squadra in Pramac Martin. Lo spagnolo ha battuto di 11 millesimi Quartararo. Leggermente più staccato 'Pecco' Bagnaia (+0.160), mentre le Aprilia sembrano dover recuperare qualcosa, considerate la nona posizione di Maverick Vinales e la undicesima di Espargaró, attualmente fuori dalla Q2. In top-10 oltre ai due piloti Mooney anche Brad Binder.    

Indietro gli altri italiani: Franco Morbidelli (Yamaha) è diciassettesimo davanti ad Andrea Dovizioso (Yamaha RNF), Fabio Di Giannantonio con la restante Ducati, e Lorenzo Savadori sulla terza Aprilia. Da registrare le cadute di Miguel Oliveira e Raul Fernandez, con le prime gocce di pioggia e tanti fuori pista: da Rins a Vinales e Aleix Espargaro, fino a Bagnaia. Il Mondiale di scena al Red Bull Ring, la 'casa' della KTM, era l'occasione tra la prima e la seconda sessione di prove libere per annunciare l'arrivo in MotoGP del marchio GasGas dal 2023 come team satellite dell'azienda austriaca. Il primo pilota sarà Pol Espargaró, al suo fianco uno tra Remy Gardner e Augusto Fernandez. 'In realtà la scelta non si limita a loro due', precisa Francesco Guidotti, team manager della KTM.

 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA