Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Moto
  4. Moto:da Gp Italia a 46 Rossi, tutto in diretta su 'galassia' Sky

Moto:da Gp Italia a 46 Rossi, tutto in diretta su 'galassia' Sky

Possibile rivedere anche gare più iconiche, curiosità Sky Truck

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Pronti via per la MotoGp tutta in diretta sulla 'galassia televisiva' di Sky. Fino al 29 maggio i campioni delle due ruote si sfidano sul circuito del Mugello per l'attesissimo Gran Premio d'Italia, con la gara della top class in programma domenica alle ore 14 su Sky Sport MotoGP, Sky Sport Uno, in streaming su NOW e in chiaro su TV8, raccontata da Guido Meda e Mauro Sanchini, con le incursioni dell'insider Mattia Pasini. Sempre domenica, dalle 8.55 il warm up delle tre classi.
    Poi le altre gare: alle 11 il via della Moto3 e alle 12.20 la Moto2, con le telecronache di Rosario Triolo e Federico Aliverti. In pista anche la Moto E: sabato alle 16.10 Race 1, domenica alle 17 (in differita) Race 2. Studi live di Vera Spadini in compagnia dei suoi ospiti, con dirette fiume dal truck Sky Sport MotoGP affacciato sull'iconico circuito tricolore. Per tutta la settimana su Sky Sport MotoGP sarà in onda una programmazione speciale dedicata al GP di casa: sarà possibile rivedere i GP più iconici degli ultimi decenni per celebrare le vittorie sul circuito toscano di campioni come Valentino Rossi, Max Biaggi, Loris Capirossi, Marco Simoncelli e Luca Cadalora, oltre a quelle dei piloti che saranno in pista questo fine settimana, tra cui Andrea Dovizioso, Mattia Pasini e Andrea Migno. Inoltre, tanti gli speciali dedicati a Valentino Rossi, sempre a rotazione sul canale 208, in occasione del ritiro del numero 46 organizzato da Dorna nella giornata di sabato 28 sul circuito del Mugello.
    Il racconto dai paddock d'Europa avviene grazie allo Sky Truck, lo studio mobile dotato di terrazza con vista sui circuiti, e la Sky Sport Bike, che agevola le analisi tecniche insieme allo Sky Sport Tech, lo strumento perfetto per studiare nel dettaglio le moto e per analizzare traiettorie, curve e sorpassi. Il truck non torna mai "a casa", ma segue tutte le tappe: si sposta di circuito in circuito e si reca in anticipo nel luogo dell'evento, poi l'autista prende l'aereo e torna a casa.
    Mugello e Misano sono le uniche due occasioni in cui è possibile eventualmente fare degli interventi sul camion: la cosa più difficile è quindi cercare di anticipare eventuali problemi che potrebbero nascere in corsa. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie