Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Altri Sport
  4. Milano-Cortina: Malagò, inaugurazione non sarà in nuovo S. Siro

Milano-Cortina: Malagò, inaugurazione non sarà in nuovo S. Siro

'Non è di mia competenza, ma non credo ci siano i tempi'

(ANSA) - MILANO, 06 OTT - "Non credo che l'inaugurazione di Milano-Cortina avverrà in un eventuale nuovo San Siro, anche se non entro nel campo delle competenze del pubblico". Così Giovanni Malagò, presidente del Coni, intervenuto a Bergamo all'inaugurazione della due giorni di workshop tra centri d'eccellenza dell'International Skating Union a Ice Lab, il palaghiaccio cittadino.
    "Non credo ci sia il tempo per realizzare un nuovo impianto a Milano prima dell'inizio dei giochi. Come già premesso, io sono presidente del comitato organizzatore delle Olimpiadi invernali del 2026 che è una fondazione privata, mentre delle infrastrutture si occupa l'agenzia ("Milano Cortina Infrastrutture", ndr) che è un soggetto pubblico - rimarca Malagò -. In questo senso, dovendo occuparci di organizzazione e di accoglienza, siamo spettatori interessati e il confronto è quotidiano. Gli stanziamenti già ci sono, adesso aspettiamo il nuovo governo per eventuali aiuti in più".
    Sul coinvolgimento del palaghiaccio bergamasco, Malagò è possibilista: "A IceLab vedremo presto molti protagonisti di Milano-Cortina. Sarà oggetto di pressanti richieste delle delegazioni straniere nell'avvicinamento ai giochi. Ho interloquito col sindaco Giorgio Gori su ipotesi diverse rispetto al masterplan - prosegue Malagò - Quanto agli impianti per ospitare le Olimpiadi, su Baselga di Pinè ci sono opinioni discordanti e le riflessioni delle federazioni internazionali, mentre noi abbiamo confezionato un dossier con gli azionisti locali. Quando si fanno i castelli di carte, guai a togliere quella sotto. Santa Giulia a Milano, invece, è un impianto polifunzionale strategico la cui realizzazione è già prevista da anni".
    Infine, per Malagò, Bergamo è "una città d'eccellenza non solo per il pattinaggio di figura, ma per lo sport e la solidarietà nel suo complesso. Recentemente abbiamo ricevuto al Coni il padre di Yara Gambirasio per il sostegno alle sue iniziative a favore dei giovani". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Podcast

        A cura di Intesa Sanpaolo