Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Altri Sport
  4. Canoa: Europei slalom; un oro e un argento per l'Italia

Canoa: Europei slalom; un oro e un argento per l'Italia

Horn vince ex aequo K1 donne, De Gennaro è 2/o tra gli uomini

(ANSA) - LIPTOVSKY MIKULAS, 28 MAG - Esordio scintillante per la nazionale italiana di canoa slalom agli Europei di Liptovsky Mikulas, in Slovacchia, con la medaglia d'oro di Stefanie Horn e l'argento di Giovanni De Gennaro nel K1. Gli azzurri, guidati dal ct Daniele Momenti, erano al debutto stagionale e nelle prime due gare che assegnavano il titolo europeo sono andati subito a segno.
    In finale Stefanie Horn ha sfoderato una discesa praticamente perfetta conquistando la medaglia d'oro nel K1, in uno storico ed inedito ex aequo con l'atleta di casa Eliska Mintalova. In ritardo di 0.75 al primo intermedio e di 1.47 al secondo, l'azzurra ha recuperato il divario con una finale di gara in crescendo, chiudendo con un percorso netto in 107.24 che vale il suo primo titolo europeo. Medaglia di bronzo per la britannica Mallory Franklin, terza in 110.29 con 2 penalità. "Liptovsky è un posto davvero speciale per me, qui ho conosciuto mio marito e adesso ho conquistato il titolo europeo, dopo averlo vinto nel 2009 con la Germania - ha commentato l'atleta diventata italiana per matrimonio, quarta alle Olimpiadi di Tokyo -. In semifinale mi sentivo molto bene e ho fatto un ottimo tempo. In finale sono partita bene ma ho trovato un po' di acqua che mi ha rallentato, poi penso di aver fatto il massimo per recuperare. Sono contenta di dividere questo titolo con una atleta di casa e dopo il quarto posto di Tokyo questa medaglia significa tanto, non cancella quella delusione ma è la conferma che ho la forza di tirarmi su in ogni situazione e ritrovare le giuste motivazioni".
    A seguire arriva l'altro squillo azzurro, sempre nel K1, con Giovanni De Gennaro che conferma il titolo di vicecampione europeo conquistato a Ivrea lo scorso anno. Il bresciano fa tutto bene, comincia con precisione nella parte alta per poi accelerare nella seconda frazione di gara, chiudendo con zero penalità e il tempo di 97.67 che vale la medaglia d'argento. Fa meglio di lui solo il ceco Jiri Prskavec, campione olimpico a Tokyo, che scende a velocità supersonica fermando il cronometro sul tempo di 96.67. Terzo a distanza di oltre 3 secondi l'austriaco Felix Oschmanutz. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie