Covid: contagi Gb calano ancora, solo 0,07% popolazione

Una persona infettata ogni 1400 malgrado varianti. Galles riapre

(ANSA) - LONDRA, 14 MAG - Continua per ora a calare drasticamente il tasso complessivo di contagi da Covid nel Regno Unito, malgrado le preoccupazione per l'incremento di qualche focolaio di casi di 'variante indiana'. Lo confermano i dati settimanali elaborati dall'Ons, equivalente britannico dell'Istat, e aggiornati all'8 maggio, indicando a quella data un numero totale d'infezioni pari a circa una persona ogni 1400 abitanti in tutto Regno (contro uno ogni 1180 della settimana precedente): ossia non più dello 0,07% della popolazione.
    Un dato che si accompagna alla riduzione dei morti giornalieri e della somma dei ricoverati negli ospedali ai minimi europei, sullo sfondo di una campagna vaccinale arrivata ieri a quasi 36 milioni di prime dosi e a quasi 19 milioni di richiami. Mentre il Galles, al pari di una parte della Scozia, annuncia per bocca del governo locale un abbassamento da domani dell'allerta generale Covid a livello 2, ancora meno del più prudente passaggio da 4 a 3 fissato nei giorni scorsi per l'Inghilterra. L'Ons riporta del resto i risultati di un sondaggio condotto tra i sudditi di Sua Maestà che suggerisce il perdurare di un nuovo atteggiamento di cautela diffuso tra la gente: con un 71% d'intervistati che afferma di essere tuttora meno incline del passato a partecipare a eventi pubblici collettivi per il momento, anche in presenza di un alleggerimento delle restrizioni, e ad affrontare le code richieste dalle residue regole sul distanziamento. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie