Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: in Tibet sorgeranno tre nuovi aeroporti

Nelle contee di Lhunze, Tingri e Burang. Nuova pista a Lhasa

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 20 APR - La Regione Autonoma del Tibet, nel sud-ovest della Cina, costruirà tre nuovi aeroporti, una mossa per migliorare ulteriormente il sistema di trasporto generale della regione. È quanto dichiarato dall'Amministrazione dell'Aviazione Civile della Cina.
    L'Amministrazione, la Commissione Nazionale dello Sviluppo e della Riforma che ne ha approvato la costruzione fa sapere che saranno situati nelle contee di Lhunze, Tingri e Burang. Inoltre è stato autorizzato un progetto di espansione che comporterà la costruzione di una seconda pista nell'aeroporto di Lhasa Gonggar.
    L'investimento totale nel progetto dovrebbe superare i 13,6 miliardi di yuan (circa 2,09 miliardi di dollari), con l'obbiettivo di soddisfare meglio la richiesta di trasporti della popolazione locale, il soccorso d'emergenza e lo sviluppo socio-economico della regione.
    Il trasporto è stato a lungo un collo di bottiglia che inibisce lo sviluppo del Tibet, poiché la regione è situata sull'altopiano del Qinghai-Tibet con condizioni geografiche complesse che impediscono la costruzione di strade.
    Dalla fine del 2012, la Cina ha aumentato i suoi investimenti per le infrastrutture nella regione. Il Tibet ha lanciato un totale di 130 rotte aeree, con 61 città collegate da voli. Nel 2020, il numero di viaggi passeggeri effettuati attraverso questi aeroporti è stato di 5,18 milioni. (ANSA-XINHUA).
   

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie