Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Criptovalute news
  4. Savona, serve conferenza internazionale su criptovalute (2)

Savona, serve conferenza internazionale su criptovalute (2)

(ANSA) - MILANO, 21 GIU - "L'obiettivo di raggiungere assetti di mercato e giuridici per gli strumenti virtuali che ricalchino le soluzioni tradizionali - la verifica della condotta del mercato attraverso la concessione di autorizzazioni, l'applicazione delle norme di vigilanza, l'irrogazione di sanzioni amministrative e le interazioni con la magistratura civile e penale - è di più facile portata rispetto alla loro integrazione con le tecnologie contabili decentrate e informatiche che tutti gli operatori, dopo un periodo di esitazioni e valutazioni, hanno ormai recepito o hanno in programma di fare. Esse hanno generato nuove applicazioni da parte dei più abili e accresciuto l'opacità del mercato, con talune significative espropriazioni dei risparmi investiti. Su questi problemi si è appuntata l'attenzione delle autorità pubbliche nelle diverse fattispecie di regolatori, vigilanti e magistrati, che incontrano però difficoltà di regolazione e giudizio per la fuggevolezza dei mezzi usati, preferendo concentrarsi sui comportamenti seguiti", ha spiegato Savona. "Sono le innovazioni tecnologiche il vero problema da tenere presente nel decidere un adattamento rapido della regolamentazione, anche in vista dei progressi attesi dall'applicazione di logiche quantistiche" ha proseguito il presidente della Consob. "Il quadro delle decisioni normative da prendere passa dal chiarimento sulla forma pratica che assumeranno alcune componenti di base del mercato monetario e finanziario tradizionale, come la trasformazione della moneta in CBDC (Central Bank Digital Currency), l'esistenza degli stablecoin e la diffusione dei titoli tokenizzati", ha fatto il quadro Savona che, a proposito dei vantaggi legati a una legislazione pubblica in particolare sulla moneta digitale della banca centrale, ha segnalato che finora gli operatori di criptovalute "si sono dati proprie regole, accettate spontaneamente dalla clientela, e si sono spinti fino a fissare i criteri di diretta gestione degli eventuali conflitti da parte delle stesse piattaforme, espropriando la magistratura statale. Gli investitori mostrano di apprezzare i servizi di questi intermediari, nonostante le gestioni siano poco trasparenti, ma esse possono celare comportamenti illeciti e le tecnologie usate vulnerabilità, come attestano recenti episodi di truffe e hackeraggio". Nel conclusioni del suo discorso il numero uno della Consob ha sottolineato che "È ormai urgente definire le regole per un corretto e trasparente utilizzo delle innovazioni tecnologiche nella composizione dei portafogli mobiliari, come parte indispensabile della protezione del risparmio. Un passaggio importante è la definizione della morfologia che assumerà la moneta pubblica e se sopravviverà una moneta privata, individuando i riflessi della scelta che verrà fatta sull'attuale sistema bancario e finanziario". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie