Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Borsa: Europa tiene dopo vendite dettaglio Ue, Milano +0,8%

Borsa: Europa tiene dopo vendite dettaglio Ue, Milano +0,8%

Spread tra Btp e Bund risale a 192,8 punti, oggi i verbali Fed

(ANSA) - MILANO, 06 LUG - Si mantengono positive le principali borse europee al traguardo di metà seduta, dopo il dato sulle vendite al dettaglio nell'Ue in maggio. Positivi i futures Usa in attesa delle richieste settimanali di mutui, dell'indice composito Pmi di giugno e degli indicatori Ism, insieme ai verbali dell'ultimo Comitato Federale della Fed e alle anticipazioni dell'American Petroleum Institute sulle scorte settimanali di greggio.
    Londra e Parigi (+1,65% entrambe) guidano i rialzi, seguite da Francoforte (+1,42%), Milano (+0,8%) e Madrid (+0,4%). Si mantiene stabile a quota 193,1 punti il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi, con il rendimento annuo italiano in crescita di 2,4 punti al 3,158%. Ridiscende sotto quota 100 dollari il greggio (Wti 0,28% a 99,78 dollari al barile) mentre riduce il calo al 2,92% a 160,24 euro al MWh il gas naturale sulla piazza di Amsterdam. In calo il ferro (-0,75% a 728 dollari la tonnellata) e l'acciaio (-0,43% a 4.180 dollari la tonnellata).
    Contrastate le banche. Cedono le spagnole Sabadell (-3,68%), Caixa (-3,12%) e Bankinter (-3,1%) insieme a Banco Bpm (-1,37%) in Piazza Affari e SocGen (-0,68%) a Parigi. In rialzo invece Unicredit (+0,37%), che ha affidato la guida dell'Italia all'Ad Andrea Orcel dopo l'uscita di Niccolò Ubertalli. Bene anche Intesa (+0,71%), Barclays (+0,92%) e NatWest (+1,27%). Poco mossa Commerzbank (-0,15%).
    In luce i produttori di microprocessori Infineon (+4,13%), Be (+3,9%) e Stm (+3,52%) sulla scia di una possibile revisione dei dazi Usa sui prodotti cinesi. In forte rialzo anche il lusso, da Pandora (+4,07%) a Lvmh e Burberry (+3,5% entrambe), da Christian Dior (+3,17%) a Moncler (+2,6%).
    Rimbalza in campo automobilistico Volvo (+4,7%), mentre si muovono con più cautela Volkswagen (+1,47%), Ferrari (+1,32%) e Stellantis (+1,2%). In ordine sparso i petroliferi Bp (+2,54%), Shell (+1,9%), Eni (+0,76%) e TotalEnergies (-0,96%). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie