Professioni

Professioni: Ancod (dentisti), male modifica a Legge europea

Emendamento M5s favorirebbe le Società tra professionisti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - "Ancod, l'Associazione nazionale dei centri odontoiatrici, esprime timore per un emendamento alla Legge Europea, a prima firma del senatore Pietro Lorefice (M5s), che permetterebbe l'esercizio dell'attività odontoiatrica soltanto alle Società tra professionisti, annullando quanto disposto dalla Legge per la Concorrenza approvata nel 2017". Lo si legge in una nota. "I vantaggi che la liberalizzazione del settore ha permesso per il Paese e per i pazienti italiani sono diversi, tra cui la creazione di migliaia di posti di lavoro, in particolare per giovani professionisti impossibilitati ad aprire un centro odontoiatrico in autonomia, investimenti nel Sud Italia e l'immissione di capitali in ricerca, sviluppo e tecnologia per rimanere al passo della migliore qualità di cure.
    Annullarla con un tratto di penna nel pieno di un momento che dovrebbe essere di ripartenza per il Paese è un atto gravissimo, contiamo che il Governo e la maggioranza ci ripensino immediatamente", ha dichiarato il Presidente di Ancod, Mirko Puccio. Per il direttore generale Raffaele Abbattista, "l'eventuale approvazione di misure restrittive del mercato comporterebbe la chiusura immediata di circa 5.000 centri odontoiatrici, la conseguente perdita di occupazione di 17.000 persone, di cui 10.000 dipendenti e 7.000 medici odontoiatrici, una sicura procedura di infrazione europea", si chiude la nota.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie