Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Quarta commissione ascolta Comando regionale Veneto Guardia di Finanza

su infortuni sul lavoro e malattie professionali subiti dagli agenti GF

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

(Arv) Venezia 24 nov. 2022  - La Quarta commissione consiliare permanente, presieduta da Andrea Zanoni (Pd), vicepresidente Roberto Bet (Lega/LV), ha ascoltato in audizione il Tenente Colonnello Ivan Toluzzo, Responsabile del Servizio di prevenzione e protezione del Veneto- Comando regionale Veneto della Guardia di Finanza – per approfondire il tema degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali subiti dagli agenti della Guardia di Finanza operanti nel territorio regionale.

La commissione continua così il ciclo di audizioni, iniziato a marzo 2022, per approfondire il fenomeno degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali: alla fine, sarà elaborato un dossier che farà sintesi dei diversi interventi, corredato da una corposa documentazione. La relazione verrà trasmessa al Consiglio regionale.

Il Tenente Colonnello Toluzzo ha indicato i tre principali comparti specialistici del Corpo GF che presentano i maggiori fattori di rischio: navale, aereo e soccorso alpino.

Quanto al comparto navale, i rischi maggiori di infortunio riguardano la cantieristica, in relazione all’attività di manutenzione delle imbarcazioni. È stato necessario formare sulla sicurezza sul lavoro il personale addetto.

Per il comparto aereo, il Tenente Colonnello ha ricordato che in quel settore è stato sempre investito molto sulla sicurezza. È stata superata la criticità legata alla presenza di amianto negli elicotteri.

La componente del soccorso alpino è storica nella Guardia di Finanza. È un settore che comporta corsi periodici e addestramenti congiunti con il settore speleologico. I rischi sono strettamente legati all’attività in montagna e all’utilizzo degli elicotteri.

Sul fronte degli infortuni, dal 2018 al 2022, è stato evidenziato un picco registrato nel 2020, nel contesto comunque di un andamento omogeneo: si va dai 23 infortuni registrati nel 2018, ai 25 nel 2019, ai 34 nel 2020, fino ai 20 nel 2021 e ai 21 nel 2022. La maggior parte di incidenti si è verificata in itinere (9 nel 2022).

Non sono state segnalate, invece, malattie professionali.

Il Tenente Colonnello Toluzzo ha infine sottolineato come la maggior parte delle caserme in cui operano gli agenti della Guardia di Finanza sia ormai vetusta.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Modifica consenso Cookie