Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - "Prima commissione - Presentato bilancio di previsione 2023-25 Regione Veneto

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

(Arv) Venezia 26 ott. 2022 -  Presentato oggi nella Prima commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto presieduta da Luciano Sandonà (Lega-LV), Vicepresidente Vanessa Camani (Partito Democratico), alla quale ha partecipato l’Assessore al bilancio e programmazione Francesco Calzavara, il bilancio di previsione 2023-2025 della Regione. I documenti che compongono la manovra saranno ora trasmessi anche alle altre Commissioni consiliari che si esprimeranno sulla Pda n. 54 di adozione della Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza regionale (il Nadefr), e sui Progetti di legge n. 154 “Collegato alla legge di stabilità regionale 2023”, n. 155 “Legge di stabilità regionale 2023” e n. 156 “Bilancio di previsione 2023-2025”.

L’Assessore Calzavara ha illustrato le caratteristiche fondamentali del Nadref; si tratta di un testo suddiviso in una parte generale, composta da quadri di riferimento e di contesto, e in una parte programmatoria, a propria volta suddivisa in missioni, programmi, obiettivi e indirizzi. Per quanto riguarda il quadro macroeconomico di riferimento per il Veneto, nonché gli ambiti della programmazione europea e nazionale, e il monitoraggio della Strategia regionale per lo sviluppo sostenibile (Strategia che prevede 6 macroaree e 38 obiettivi strategici, in funzione anche delle risorse derivanti dal Pnrr: ad oggi il Veneto registra l’assegnazione di 4,6 miliardi di euro) si tratta di una serie di elementi che, in misura diversa, risentono della congiuntura politica ed economica, nazionale e internazionale. Il riferimento, in quest’ultimo caso, è legato soprattutto al conflitto tra Russia e Ucraina, inseritosi in un ciclo economico mondiale caratterizzato, nel 2021, da un ampio sviluppo che ha seguito il ciclo recessivo del 2020 dovuto alla pandemia da Covid-19, il cui costo è stato elevato dal punto di vista umano, sociale, e appunto economico. A partire dal 2021, la crescita appare eccezionale, non solo dal punto di vista statistico, connesso al cd. ‘effetto rimbalzo’, ma anche che per l’ingente risposta della politica economica. Per il prossimo futuro, tanto il FMI quanto il DEF proiettano l’Italia verso segni negativi, fermo restando che il quadro di riferimento è ancora in corso di definizione.

Nel complesso, la manovra supera i 17,3 miliardi di euro ed è stata presentata, allo stato attuale, tax free. Per quanto riguarda le nuove linee di spesa inserite nel Collegato alla legge di stabilità, sono stati previsti interventi per 140mila euro a favore della Zona Logistica Semplificata, 50mila in materia di bonifica e irrigazione, e una normativa per la gestione delle tariffe sulle ispezioni svolte da Arpav. La Legge di stabilità introduce agevolazioni fiscali quali: la riduzione di un ulteriore 25% della tassa automobilistica regionale per auto e moto veicoli di interesse storico e collezionistico; l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica regionale per minori portatori di handicap e per minori trapiantati residenti in Veneto; l’incremento a 50mila euro della soglia di accesso all’aliquota ridotta in materia di addizionale regionale Irpef per i disabili. Tra i cd. ‘grandi temi’ del bilancio, la conferma di 31 mil. di euro annui per il triennio 2023-25; 78 mil. nel triennio per il sistema della formazione professionale; 16.5 mil. per ciascun esercizio del triennio per prevenzione e riduzione del rischio idraulico e idrogeologico; 17,3 mil. nel 2023 e 8,2 mil. nel 2024 per mobilità e sicurezza stradale; 10,3 mil. complessivi di finanziamenti statali e regionali per ultimare la Treviso-Ostiglia; 14,2 mil. nel 2023 e 1,97 mil. nel 2024 e 2025 per il finanziamento degli extra-Lea; 15 mil. euro annui per oneri del trasporto pubblico locale su rotaia.

L’esame puntuale del provvedimento proseguirà nel corso delle prossime settimane, con l’apertura della fase delle audizioni.

In apertura di seduta, la Commissione ha dato il proprio via libera a maggioranza, senza voti contrari, al Parere alla Giunta regionale n. 211, illustrato dall’Assessore alla sicurezza Cristiano Corazzari, relativo all’attuazione della L. reg. 24/2020, ‘Normativa regionale in materia di polizia locale e politiche di sicurezza", in merito alla concessione di un finanziamento di oltre 91mila euro ad Anci Veneto ai fini della realizzazione di un progetto di formazione per il personale della polizia locale.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Modifica consenso Cookie