Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

Cena di gala del That’s Amore Capri con super ospiti Peppino di Capri ed Erminio Sinni

A seguito dell’ottima riuscita del grande evento di settembre alla Certosa di San Giacomo, gli organizzatori già pensano a futuri progetti

WolfAgency.it

Dopo il grande successo riscosso nell’evento del 18 settembre, il festival That’s Amore Capri si avvia verso una grande chiusura. 

La kermesse infatti che ha animato l’isola, portando grandi nomi dello spettacolo e della musica, termina in bellezza con una cena di gala. 

Anche in quest’occasione non mancheranno ospiti d’eccezione: Peppino di Capri e Erminio Sinni omaggeranno i partecipanti con una performance musicale tratta dai loro indimenticabili repertori.

La location dell’evento sarà lo storico ristorante “da Paolino”, meta da sempre del jet set internazionale, un’icona che porta l’Italia in tutto il mondo; la cena sarà realizzata a 4 mani dallo chef di Paolino Giuseppe Mansi e Salvatore Aprea del ristorante “da Tonino”.

D’altronde, il nome di quest’ultimo figura tra quelli dei soci fondatori del That’s Amore Capri, assieme ad Arianna e Michela de Martino, Anna Staiano, Costanzo Porta, Francesco de Angelis e Valerio Pagano. Un gruppo di imprenditori che hanno creduto nel valore degli eventi culturali per rilanciare l’isola non solo dal punto di vista economico, ma anche per ritrovare quella socialità e quello spirito di leggerezza che con l’avvento del covid sembravano ormai irrecuperabili. 

La cena di gala conclude dunque la prima parte del festival, e anche in questa occasione ci sarà l’intervento dei rappresentanti di Soleterre Onlus, associazione a cui That’s Amore Capri devolverà un’importante donazione sostenendone la causa. 

Il primo evento, che si è svolto il 18 settembre alla Certosa di San Giacomo, ha riscosso un clamoroso successo di pubblico e di critica: lo spettacolo “Che coppia noi tre”, con Stefano De Martino, Biagio Izzo e Francesco Paolantoni, con la partecipazione di Mario Porfito e con un presentatore d’eccezione del calibro di Enrico Ruggeri. Così commenta il direttore artistico Valerio Pagano: “lo spettacolo ha ottenuto una riuscita perfetta, nonostante le grandi complicazioni dovute alle rigide normative per il contenimento della pandemia. E’ stato bellissimo vedere il pubblico divertito, con una ritrovata spensieratezza. Questo perché abbiamo scelto di portare a Capri uno spettacolo leggero ma pur sempre di grande qualità: la Certosa di San Giacomo per l’occasione si è vestita a festa, insomma tutto ha contribuito al raggiungimento del nostro scopo di regalare uno spettacolo che potesse, per qualche ora, farci dimenticare questo brutto periodo. Ringraziamo di cuore i nostri sponsor, perché senza di loro tutto questo non avrebbe potuto esserci”. Particolarmente sentiti sono stati gli interventi di Damiano Rizzi, presidente di Soleterre, il quale ha raccontato con entusiasmo della collaborazione attivata per questa edizione del festival con l’associazione che da anni promuove il diritto alla salute dei piccoli pazienti oncologici, e Costanzo Porta, vicepresidente di That’s Amore Capri. A conclusione della serata, per celebrare il grande successo, tutta la produzione ha partecipato ad una cena nello storico ristorante La Capannina; questo a testimonianza del clima di collaborazione e armonia che si respira nel team.

Ma non finisce qui: gli organizzatori sono già a lavoro per realizzare nuovi eventi: That’s Amore Capri, anche forte di questa ottima partenza, continuerà ad animare l’isola in varie forme. La rassegna si avvale del patrocinio della Regione Campania, MIBACT, Città di Capri e del Comune di Anacapri. 

 

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

Modifica consenso Cookie