PMI

Export: protocollo tra Agenzia Dogane e Camera di commercio

Per favorire aziende in tema di scambi internazionali e accise

(ANSA) - PERUGIA, 29 LUG - Rafforzare gli strumenti e le modalità di dialogo in favore delle imprese umbre interessate a normativa e prassi doganale in tema di scambi internazionali di merci e sul fronte delle accise, anche attraverso l'organizzazione di eventi formativi e informativi, oltre a workshop periodici di aggiornamento. E' questo l'obiettivo del protocollo di intesa firmato oggi dal direttore territoriale dell'Agenzia dogane e monopoli per la Toscana, la Sardegna e l'Umbria, Roberto Chiara, e il presidente della Camera di commercio dell'Umbria, Giorgio Mencaroni. Entrambi hanno ribadito l'importanza della collaborazione già in atto tra le due istituzioni in favore delle imprese e dei professionisti della Regione.
    Il protocollo, che avrà durata biennale, prevede di incrementare lo scambio di informazioni per favorire la massima diffusione degli adempimenti e delle innovazioni che interessano il delicato settore del commercio internazionale e delle accise.
    Dialogo rimasto sempre aperto e costante tra i due enti dell'Umbria anche durante i mesi del lockdown e che già dallo scorso mese di giugno ha visto la realizzazione di un workshop tenuto da funzionari doganali di Perugia e Terni sulla tematica dell'origine delle merci, in particolare sul sistema degli importatori registrati e il relativo inserimento delle istanze tramite il portale unionale Rex (Registered exporter). Evento che ha visto la partecipazione di oltre 60 imprese umbre che hanno risposto favorevolmente all'invito della Camera di commercio dell'Umbria e dell'Ufficio Adm di Perugia.
    "L'Agenzia dogane e monopoli - ha commentato Chiara - è da tempo impegnata a migliorare i rapporti con l'utenza, quale organizzazione al servizio dei cittadini, delle esigenze del commercio e dell'ordinato svolgimento dei traffici commerciali nel rigoroso rispetto dei principi di legalità, trasparenza e imparzialità dell'azione amministrativa". Chiara ha poi sottolineato come "con la firma di questo protocollo si rafforza l'intesa con la Camera di commercio dell'Umbria grazie alla quale verranno organizzati degli incontri, gratuiti e aperti a tutti, su specifiche tematiche di interesse delle aziende e dei professionisti".
    "Con questo protocollo - ha aggiunto Mencaroni - intendiamo rafforzare il nostro impegno volto a sostenere l'apertura ai mercati esteri delle aziende, un fattore a nostro avviso sempre più centrale per assicurare la crescita della propria impresa.
    Ma conosciamo le incertezze delle imprese a internazionalizzarsi, la complessità delle normative e gli ostacoli di natura linguistica sono i principali impedimenti percepiti dalle aziende. Ecco perché rafforzeremo il nostro impegno nella formazione rivolta alle piccole e medie imprese".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie