Progetto interreligioso per sicurezza nei luoghi di culto

Buddhisti, 'Grazie al finanziato dalla Commissione europea'

(ANSA) - ROMA, 04 MAG - Tre milioni di euro dalla Commissione europea per assistere nella protezione di luoghi di culto in Europa: questo il contributo assegnato dalla Commissione Europea al progetto il progetto "Safer and Stronger Communities in Europe", un approccio a più livelli per aumentare drasticamente la sicurezza all'interno e intorno ai luoghi di culto. Il progetto - riferiscono i Buddhisti - è il risultato di una partnership tra l'Unione Buddhista Europea, la Conferenza delle chiese europee, Faith Matters e il Centro di sicurezza e crisi del Congresso ebraico europeo che fa da capofila di questo partenariato. Per la prima volta, i rappresentanti delle quattro comunità religiose lavoreranno insieme su un progetto comune per migliorare la sicurezza, che sarà finanziato dalla Commissione.
    "Siamo lieti che la Commissione Europea abbia riposto la sua fiducia nel progetto Sasce", ha detto Ron Eichhorn, presidente dell'Unione Buddhista Europea. "È importante per noi stare al fianco delle altre grandi confessioni religiose contro il bigottismo e l'aggressione. Insieme, vogliamo mostrare la nostra interconnessione e garantire che i luoghi di culto in Europa siano meglio salvaguardati". "Per noi buddhisti questo progetto rappresenta l'occasione anche di poter lavorare in rete in uno spirito davvero comunitario e aumentare la consapevolezza sull'importanza che i luoghi di culto di qualunque religione rappresentano nel tessuto sociale europeo" ha dichiarato Stefano Davide Bettera, vicepresidente dell'Unione Buddhista Europea.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie