Percorso:ANSA > Nuova Europa > Altre News > Balcani: vertice Ince approva roadmap Oms per salute

Balcani: vertice Ince approva roadmap Oms per salute

A Budva (Montengro), 'essenziale colmare divario'

03 dicembre, 17:33
(ANSA) - UDINE, 03 DIC - "Lo sviluppo e la costruzione di una comunità di partner strategici è essenziale per colmare il divario sanitario tra i Balcani occidentali e l'Unione europea".

E' quanto si legge nella dichiarazione d'azione congiunta firmata oggi a Budva (Montenegro) per ribadire la necessità di "mantenere la salute in cima alle agende politiche di tutti i governi e partner".

Oggi i primi ministri, o loro rappresentanti, degli Stati membri Ince dei Balcani occidentali, il segretario generale Ince, Roberto Antonione, e il direttore regionale dell'Oms Europa, Hans Henri Kluge, hanno partecipato a un forum dedicato all'approvazione della "Roadmap per la salute e il benessere nei Balcani occidentali (2021-2025)" dell'Oms, a margine del vertice Ince (Iniziativa Centro Europea) organizzato dalla presidenza Ince del Montenegro e dal Segretariato esecutivo Ince.

Zdravko Krivokapić, Primo Ministro del Montenegro, ha aperto l'evento - riporta una nota - sottolineando l'importanza di principi e valori condivisi, come l'unità e la solidarietà, per garantire che la salute possa essere un diritto universale attraverso una roadmap condivisa.

Antonione ha rimarcato "gli sforzi congiunti per mettere davvero le persone al centro della salute e della cura". "È soprattutto in tempi di turbolenze economiche e sociali - ha affermato - che i Paesi dovrebbero adottare una visione condivisa cercando di rafforzare la cooperazione regionale come valore aggiunto per la ripresa e lo sviluppo".

Kluge ha osservato che l'attuale pandemia rappresenta la "crisi sanitaria più acuta in un secolo". Tuttavia, ha aggiunto, "il previsto e più ampio piano di ripresa economica favorirà la coesione e rafforzerà la resistenza dei paesi ad altri possibili shock".

Nell'approvare la roadmap, i partecipanti hanno sottolineato l'importanza del multilateralismo e della cooperazione regionale con la solidarietà e i partenariati come l'unica via verso una regione più sana, più resiliente e pienamente integrata. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati