Da Picasso a Fontana, tesori raccolte bresciane

Dal 20 gennaio cento capolavori a Palazzo Martinengo

Capolavori dei più celebrati maestri dell'800 e '900, come Appiani, de Chirico, de Pisis, Carrà, Morandi, ma anche Picasso, Burri, Fontana, Manzoni, racconteranno il collezionismo bresciano in una grande mostra allestita dal 20/1 al 10/6 a Palazzo Martinengo. Attraverso un centinaio di opere si potranno attraversare i più diversi movimenti artistici del XX secolo, dal Futurismo alla Metafisica, dal 'Ritorno all'ordine' all'Informale che maggiormente hanno influenzato i gusti delle famiglie bresciane appassionate d'arte.

Intitolata Picasso, de Chirico, Morandi. 100 capolavori del XIX e XX secolo dalle collezioni private bresciane', la rassegna punterà il suo focus sull'arte fiorita tra l'800 e il '900, dai lavori dei maestri del neoclassicismo (Appiani, Basiletti, Gigola e Vantini) fino ad arrivare a quelli informali di Burri, Manzoni, Vedova e Fontana degli anni '50 e '60 del XX secolo, passando attraverso correnti artistiche quali il Romanticismo, il Futurismo, la Metafisica e il 'Ritorno all'ordine'.

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>