Da Marilyn a Audrey Hepburn gli insoliti segreti di bellezza delle star di Hollywood/ VIDEO

Il Daily Mail ha rintracciato antichi trucchi come i pezzi di marmo nel reggiseno della Monroe

  • Marilyn Monroe e Jane Russell Gli uomini preferiscono le bionde
  • Marlene Dietrich in una foto di scena del film Touch of Evil - L'infernale Quinlan (1958) di Orson Welles, ultima grande prova d'attrice.
  • Irving Penn: Centennial - Marlene Dietrich
  • Audrey Hepburn e Fred Aistaire Cenerentola a Parigi
  • Audrey Hepburn
  • Audrey Hepburn
  • Audrey Hepburn
  • Marilyn Monroe
  • Marilyn Monroe e Jane Russell Gli uomini preferiscono le bionde

Se volete sapere come fare per avere un corpo perfetto ed essere sempre in forma, sapete che potete affidarvi ai consigi alimentari - un po’ strampalati - di Gwyneth Paltrow o agli esercizi di fitness di star come Jennifer Lopez, un vero esempio quando si parla di bellezza.
Il Daily Mail è andato indietro nel tempo per sapere come facevano le star di Hollywood degli anni Trenta, Quaranta e Cinquanta, e ha scoperto che le cose erano un po’ diverse… ma non del tutto!

 

Anche le bellissime Marilyn Monroe, Audrey Hepburn o Joan Crawford, infatti, avevano i loro segreti di bellezza: abitudini che, leggendole oggi, ci paiono decisamente insolite.
Marilyn Monroe per esempio usava 5 diversi rossetti per ottenere il colore desiderato ma soprattutto metteva dei pezzi di marmo nel reggiseno, per far sì che rimanesse sempre sodo e turgido sotto gli abiti che indossava…
Audrey Hepburn è divenuta famosa anche grazie al suo sguardo da cerbiatta che otteneva separando le ciglia, dopo aver messo il mascara, con una spilla da balia.
Niente a confronto a quel che faceva Joan Crawford per il suo sguardo e i suoi capelli: l’attrice infatti si bagnava gli occhi con l’acido borico e si faceva lo shampoo con sei uova!
Gloria Grahame era corsa ai ripari in seguito a un intervento chirurgico andato male che le aveva deformato il labbro superiore: sotto di esso, per farlo apparire normale, metteva del cotone.
Marlene Dietrich invece, usava un materiale molto prezioso per le sue parrucche: le cospargeva, infatti, di polvere d’oro per farle apparire sempre luminose per un importo di circa 400 dollari, una discreta cifra anche negli anni Quaranta

 

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>