'Fragranze' Parco 1923, profumo boschi Parco Abruzzo

Linea creata con esperti botanici, è mix piante Area Protetta

All'edizione 15 di Fragranze, la fiera della profumeria artistica in programma fino al 10 settembre alla Stazione Leopolda, arriva il profumo che racconta i boschi antichi di un'area protetta, quella del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Si tratta di Parco 1923, un brand fondato da Paride Vitale e Ugo Maria Morosi, entrambi originari del Parco Nazionale D'Abruzzo. L'anno che dà il nome alla fragranza è la data di nascita di uno dei parchi più antichi d'Europa, cui il brand devolve un euro per ogni profumo venduto a sostegno della conservazione della flora. Dopo una lunga ricerca condotta da esperti botanici sulla combinazione olfattiva perfetta tra gli arbusti che crescono nel Parco, è stata creata questa linea, che comprende il profumo (corpo e ambiente), saponetta, candela, travel kit e linea bagno. La piramide olfattiva racchiude un mix di piante, che crescono per la maggior parte all'interno dell'Area Protetta. Ecco allora Maggiociondolo, letale per gli uomini e benefico per gli animali, l'essenza delle Bacche di Ginepro addolcita dall'inebriante Caprifoglio, che si sposa con l'intensità della Ginestra Odorosa. E ancora gli effetti benefici dell'Angelica Selvatica, impreziosite dal rarissimo Giaggiolo e dagli effetti terapeutici del Muschio. Il fondo non poteva che essere di Faggio, albero rappresentativo del parco e della sua tradizione che popola il 60% dei boschi del territorio.

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>