Maschi in spiaggia, depilati e tatuati. I consigli beauty per lui

Dall'estetista al tattoo artist ecco come prepararsi all'estate

  • Un surfista prepara la tavola. foto Arand iStock.

Depilati e tatuati, il panorama maschile in spiaggia, che lo si accetti o meno, è quello. Un'indagine, commissionata da Gillette a Eumetra,  uno dei principali istituti italiani di ricerca, effettuata intervistando un campione rappresentativo della popolazione maschile italiana lo ha messo in evidenza percentuali alla mano. Alla domanda “In vista dell’estate alcuni uomini decidono di depilarsi in alcune parti del corpo. Altri, invece, preferiscono non farlo. Per quanto la riguarda si depilerà quest’estate?” Ben il 44% dei rispondenti (quasi la metà) ha dichiarato che si depilerà quest’estate. Di questo 44% poco meno della metà degli intervistati dichiara di depilarsi solo in estate, mentre la restante parte dichiara di depilarsi sia d’estate che d’inverno.

Andando ad analizzare più nello specifico le fasce d’età, emerge che ben il 54% dei ragazzi e giovani uomini 18-34enni, il 45% degli uomini 35-55enni e il 27% degli over 55 si depileranno. Quest’ultimo dato – un terzo degli over 55 si depileranno – dimostra che la depilazione maschile è ormai un trend culturale che coinvolge pressoché tutta la popolazione.

Per quanto riguarda invece le parti del corpo che gli uomini depilano più frequentemente, troviamo, a sorpresa, petto (58%), inguine (41%) e schiena (40%). Scendendo nella “classifica” troviamo addominali (38%), spalle (34%), gambe (33%), braccia (21%), natiche (13%).

In particolare, i 18-34enni radono principalmente gambe e natiche, i 35-54enni spalle e schiena, mentre gli over 55 anni il petto.

Infine, rispetto alla domanda “Qual è il motivo principale per cui quest’estate si depilerà?”, emerge che la maggioranza degli intervistati ricorre alla depilazione per motivi igienico-sanitari (34%). I peli, infatti, trattengono il sudore e sono terreno fertile per molti di quei microbi che sviluppano odori. Per il 17% la depilazione è un’abitudine consolidata mentre il 16% vi ricorre per riuscire meglio nello sport praticato (Es nuoto, ciclismo e calcio). A sorpresa solo il 15% ricorre alla depilazione per motivi puramente estetici e per sentirsi più sexy.

Di seguito i consigli degli esperti per la spiaggia:

I CONSIGLI DELLA DERMATOLOGA - Dottoressa Corinna Rigoni, specialista in dermatologia, AIDECO (Associazione Italiana Dermatologia E Cosmetologia)

La beauty routine per lui
“Eseguire una o due volte a settimana uno scrub, usando possibilmente prodotti a base di olii essenziali di arancio, particolarmente adatti a trattare la pelle durante il periodo estivo. Idratare quotidianamente la pelle con prodotti doposole, solitamente più asciutti e quindi più adatti alla pelle degli uomini. Sarebbe meglio farsi la barba alla sera, in modo che la pelle non sia immediatamente esposta al sole. Ma a chi proprio non riesce a modificare le proprie abitudini, consiglio di usare un dopobarba senza profumazione oppure, in alternativa, una crema emolliente per evitare irritazioni oppure un dopobarba specifico per l’esposizione al sole.”

La depilazione al mare
“Come prima cosa, è utile ammorbidire la pelle con una buona crema idratante ed emolliente. E’ importante valutare bene la zona da depilare, ad esempio torace o schiena, ed accertarsi che non siano presenti irritazioni o eritemi solari. In questo caso è meglio posticipare la depilazione, per evitare ulteriori arrossamenti. Nel caso si soffra di follicolite, è consigliabile applicare una crema adatta a questa specifica esigenza, in genere a base di antibiotico, il giorno prima della rasatura e anche subito dopo. Il giorno seguente alla rasatura, non esagerare con l’esposizione al sole e utilizzare una crema protettiva con SPF alto. Da evitare i deodoranti e i profumi che potrebbero causare ulteriori irritazioni.”

I CONSIGLI DEL TRAINER – Fabio Marra, personal trainer e modello

L’allenamento
“In vacanza possiamo benissimo continuare ad allenarci senza per forza andare in palestra. L'importante è rimanere motivati. Cerchiamo di allenare bene le grandi masse muscolari (gambe, schiena, petto) con un allenamento ad alta intensità, breve ma intenso. Gli esercizi a corpo libero sono molteplici: lo squat e le sue varianti, gli affondi, i piegamenti sulle braccia, le trazioni ecc… L' importante, come dico sempre, è l'esecuzione corretta che ci permette di ottenere migliori risultati muscolari ed evitare infortuni; possiamo anche dedicare un po’ di tempo all' attività aerobica una/due volte a settimana: un po' di corsetta o camminata veloce”.

I CONSIGLI DEL TATTOO ARTIST – Michelangelo, Built Strong Tattoo Studio

La preparazione della pelle
“Il mio consiglio, una volta scelta la zona da tatuare, è quello di idratarla fino a 3 giorni prima della realizzazione del tatuaggio e di non depilarsi (provvederà a farlo il tatuatore con un rasoio di tipo chirurgico). È invece consigliabile uno scrub, se, ad esempio, la pelle, dopo una prolungata esposizione al sole, comincia ad esfoliarsi. Una volta che la pelle si sarà cicatrizzata, per mantenere la zona rasata e pulita, è preferibile utilizzare prodotti studiati appositamente per il corpo.”

Gli accorgimenti per l’estate
“Non esporre il tatuaggio in modo prolungato ai raggi solari per circa 3 settimane, usare un sun block ad alta protezione per il resto della stagione estiva, risciacquare il tatuaggio con acqua dolce dopo un bagno in mare per rimuovere il salino. Dopo una giornata al mare idratare il tatuaggio abbondantemente. Le giuste precauzioni vi permetteranno di godere di un tatuaggio perfetto per il resto dei vostri giorni.”


I CONSIGLI DELL’ESPERTA SCIENTIFICA – Kristina Vanoosthuyze, Senior Manager Scientific Communications Gillette

Quale strumento scegliere
“Sicuramente, la rasatura è il modo più semplice per depilarsi: Gli uomini hanno già dimestichezza con il rasoio, sulla base della loro esperienza col viso. È facile, sicuro e indolore. Gli uomini possono farlo al meglio a casa, senza bisogno di prendere un appuntamento dall’estetista, e non è necessario che i peli raggiungano una certa lunghezza per essere rimossi. È, inoltre, importante utilizzare un rasoio specificamente progettato per il corpo maschile”.

Gli step per una rasatura perfetta
“Può essere utile iniziare ammorbidendo la pelle con una doccia o un bagno, per non più di 20 minuti. Quindi applicare un gel per depilazione e procedere con la rasatura. È importante, nel caso in cui i peli fossero piuttosto lunghi, accorciarli con un trimmer prima di procedere con il rasoio. Una volta terminato, l’utilizzo di un prodotto idratante come una crema o una lozione è utile per reidratare la pelle stressata”.

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>