Masi: prima cantina nel progetto U-Label

Risposta europea agli obblighi etichetta digitale

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 30 SET - Masi Agricola è la prima cantina italiana selezionata per aderire al progetto U-LABEL, la nuova piattaforma digitale europea per la creazione di etichette elettroniche e-label, presentato a Bruxelles dal Comité Européen des Entreprises Vins (CEEV) e SpiritsEUROPE, Associazioni europee di produttori, rispettivamente di vini e di spiriti, in collaborazione con Federvini. Il progetto, spiega una nota, nasce in risposta ai nuovi obblighi di etichettatura in forma fisica e digitale (e-label) per i vini e i prodotti vinicoli aromatizzati introdotti dalla riforma della Politica Agricola Comune (PAC), che verrà adottata dall'autunno 2021 e prevede che l'indicazione delle calorie dovrà figurare direttamente sulle etichette cartacee, mentre la lista degli ingredienti e la dichiarazione nutrizionale potranno essere fornite elettronicamente tramite una e-label. Grazie all'utilizzo della piattaforma i produttori potranno creare le proprie etichette digitali e fornire in maniera immediata informazioni più complete rispetto a quelle di un'etichetta tradizionale, promuovendo una maggiore trasparenza verso il consumatore. Masi ha contribuito attivamente allo sviluppo della piattaforma partecipando al progetto di sperimentazione sui propri prodotti, nello specifico con il "Fresco di Masi" rosso, della nuova linea di vini biologici. "Sosteniamo con grande convinzione questa iniziativa volta in primis a garantire la totale trasparenza verso il consumatore. La tecnologia ci supporta in modo determinante in questa operazione permettendo di coniugare un'informazione puntuale e approfondita con la gradevolezza e l'originalità del packaging di un prodotto di antica tradizione" commenta Raffaele Boscaini, Direttore Marketing e Coordinatore del Gruppo Tecnico Masi. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: