Inaugurato quartier generale EuroHPC a Lussemburgo

Breton: 'Il supercalcolo è la chiave per la sovranità digitale dell'Ue'

Redazione ANSA

Taglio del nastro per il quartier generale dell'impresa comune europea per il calcolo ad alte prestazioni (EuroHPC) in Lussemburgo. Alla cerimonia di inaugurazione, lunedì 3 maggio, erano presenti il commissario Ue per il Mercato interno, Thierry Breton, e i ministri degli Esteri e dell'Economia del Granducato, Jean Asselborn e Franz Fayot.

"Il supercalcolo è la chiave per la sovranità digitale dell'Ue. I computer ad alte prestazioni sono fondamentali per sfruttare tutto il potenziale dei dati, in particolare per le applicazioni di intelligenza artificiale, la ricerca sanitaria e l'industria 4.0. Stiamo investendo massicciamente in questa tecnologia all'avanguardia affinché l'Europa rimanga un passo avanti rispetto alla corsa tecnologica globale", ha detto Breton.

Obiettivo dell'impresa comune EuroHPC è di mettere in comune le risorse europee e nazionali per acquisire e distribuire supercomputer e tecnologie di livello internazionale. I supercomputer, spiega Bruxelles, aiuteranno i ricercatori e l'industria europei a compiere progressi significativi in ​​settori come la bioingegneria, la medicina personalizzata, la lotta ai cambiamenti climatici, nonché nella scoperta di farmaci e di nuovi materiali.

Il primo supercomputer EuroHPC, ribattezzato Vega, è stato acceso lo scorso 20 aprile in Slovenia.

Secondo il nuovo piano di regolamento per EuroHPC, presentato nel settembre 2020, Bruxelles prevede un ulteriore investimento di 8 miliardi di euro per sostenere il lavoro dell'impresa comune.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: