Nesci (Fdi), su digitalizzazione Ue si può fare di più

'Servono indicazioni più incisive per ridurre burocrazia'

Redazione ANSA STRASBURGO
(ANSA) - STRASBURGO, 24 NOV - "Su 'Decennio digitale' l'Ue può e deve fare di più. La relazione, pur tenendo in considerazione la necessità di una costruzione solida di programmi per l'implementazione di infrastrutture digitali per il rafforzamento della digitalizzazione delle imprese e dei servizi pubblici, presenta alcuni punti critici in termini di trasparenza ed efficienza, esponendo il programma stesso a rischio di sprechi, errori e frodi". Così l'eurodeputato di FdI Denis Nesci in un nota, in seguito al testo votato oggi in Plenaria a Strasburgo.

"Sono convinto, infatti, che al fine di raggiungere gli obiettivi del 'Digital decade', il quadro di interventi previsto avrebbe dovuto fornire indicazioni più incisive per ridurre la burocrazia e istituire procedimenti consolidati di buone prassi amministrative per il monitoraggio e la cooperazione", ha concluso l'eurodeputato nella nota. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: