Migranti: Fidanza e Bellamy, Italia e Francia uniscano forze

A Pe evento congiunto eurodeputati di FdI e Le Républicains

Redazione ANSA STRASBURGO
(ANSA) - STRASBURGO, 23 NOV - "Dopo la vicenda della Ocean Viking, abbiamo voluto dare un segnale chiaro: le nostre nazioni devono unire le forze per affrontare la sfida dei flussi migratori illegali. Non è parlando di un partner europeo come di un 'nemico' che otterremo dei progressi. L'Italia ha sottolineato la giusta necessità di non essere lasciata sola nell'affrontare le enormi ondate di migranti, la maggior parte dei quali irregolari". E' quanto si legge in una dichiarazione congiunta degli eurodeputati Carlo Fidanza (FdI) ed il francese François-Xavier Bellamy (Ppe) al termine dell'evento "Solidarietà, responsabilità e protezione delle frontiere", organizzato all'Eurocamera.

"La Francia, invece, ha interesse a prevenire i movimenti secondari di migranti illegali. Se da un lato è giusto riaffermare la volontà comune di fornire protezione ai rifugiati che fuggono da guerre e persecuzioni, secondo le convenzioni internazionali, dall'altro è evidente che le politiche attuate finora hanno incitato i migranti economici a mettere a rischio la propria vita nelle mani dei trafficanti - più che proteggere le persone in reale stato di bisogno. È quindi necessario concentrare l'azione dell'Ue su nuove e più efficaci linee d'azione per proteggere le frontiere europee", proseguono i due eurodeputati. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: