Gas: Beghin, 'misure Ue tardive, serve Recovery su energia'

'Ma bene Commissione su tetto a prezzi e acquisti congiunti'

Redazione ANSA STRASBURGO
(ANSA) - STRASBURGO, 18 OTT - "In tutta Europa il caro energia sta spingendo milioni di famiglie sotto la soglia di povertà e siccome l'Italia è il Paese delle piccole e medie imprese, questo sta anche mettendo a rischio 3,5 milioni di posti di lavoro. Quindi bene l'acquisto congiunto di gas, è quello che noi chiedevamo da anni, ancora meglio abbandonare l'indice di prezzo del mercato Amsterdam, dove ormai la maggioranza degli operatori non sono società energetiche, ma speculatori. E infine ottimo fissare un tetto al prezzo del gas, è una misura che abbiamo richiesto fin dall'inizio della crisi e che potrà veramente aiutare i cittadini se implementata correttamente". Lo afferma Tiziana Beghin, capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo, in un intervento in plenaria all'Eurocamera.

"Ma quello che farebbe davvero la differenza per imprese e famiglie, è creare un nuovo Recovery Fund energetico, recuperando congiuntamente i capitali sul mercato e trasferendoli agli europei in difficoltà. Le misure contro il caro bollette non servono subito, servivano ieri. Ed una sola di queste non basterà, servono tutte e servono ora", conclude.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: