Energia: Lega, Ue dia deroga a Lombardia per uso camini

Presentata interrogazione alla Commissione europea

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 13 OTT - "L'Europa consenta alle famiglie lombarde di utilizzare i camini a legna per riscaldare le proprie case, serve una deroga ad hoc alle normative Ue sulle emissioni. La crisi energetica è una vera emergenza che colpisce aziende, lavoratori e famiglie: per fronteggiare il caro bollette, molti cittadini vorrebbero ricorrere a sistemi di riscaldamento tradizionali, come i camini a legna, che però sono in alcuni casi vietati e sanzionati in diverse regioni per adempiere alle indicazioni europee in materia di emissioni".

Così in una nota Isabella Tovaglieri, europarlamentare della Lega, componente della commissione industria, ricerca ed energia, prima firmataria dell'interrogazione, condivisa anche dagli europarlamentari lombardi della Lega.

"Regione Lombardia si è già rivolta al Governo per far chiedere all'Ue una deroga. A Bruxelles abbiamo presentato un'interrogazione alla Commissione europea per sollecitare questa battaglia sacrosanta e domandare all'Ue in via eccezionale, date le eccezionali condizioni energetiche in cui si trova il nostro Paese, di esentare almeno per l'autunno-inverno 2022-2023 alcune regioni italiane (Lombardia, Veneto, Piemonte, Emilia Romagna) dai limiti di emissioni indicati nella Direttiva 2008/50/CE e permettere quindi l'utilizzo dei camini a legna e di biomasse legnose per il riscaldamento domestico. Si preannunciano mesi difficili, l'Europa ci ascolti e ci venga incontro", conclude la nota.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: