Marcinelle: Zanni (Lega), noi con i lavoratori anche dopo voto

'Compito politica è continuare a impegnarsi per sicurezza'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 08 AGO - "La Lega, anche dopo il 25 settembre, a dispetto delle polemiche strumentali fatte dai giornaloni mainstream amici del Pd, sarà sempre in prima linea per tutelare e difendere i lavoratori". Lo scrive Marco Zanni, eurodeputato della Lega e presidente del gruppo Identità e democrazia al Parlamento europeo, in un post su Facebook nel giorno del 66esimo anniversario della tragedia di Marcinelle.

"L'8 agosto 1956 a Marcinelle, in Belgio, 262 persone, tra cui 136 italiani, rimasero uccise a causa di un incendio divampato in una miniera di carbone. Una tragedia che ancora oggi è viva nei cuori dei nostri fratelli della comunità italiana in Belgio", scrive Zanni, sottolineando che "le morti sul lavoro sono sempre le più strazianti e si tratta di un dramma che purtroppo tutt'oggi si ripete nel nostro Paese".

"Sebbene dagli anni Sessanta il numero delle morti bianche sia calato drasticamente, nel 2021 oltre 1000 persone hanno perso la vita mentre svolgevano il proprio lavoro - sottolinea -. Compito della politica deve essere continuare ad impegnarsi per garantire la sicurezza ai cittadini che svolgono lavori a rischio e non solo". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: