Elezioni: Picierno, 'Lega ambigua, Ue ci guarda preoccupata'

'Su ingerenza Paesi esteri deve chiarire con nettezza'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 29 LUG - "Il problema dell'ingerenza di Paesi esteri nel nostro ordinamento democratico si sta ponendo in questi giorni in tutta la sua gravità. Si tratta di una questione reale, ampia e profonda, che non possiamo permetterci di sottovalutare. Sono in corso pesanti tentativi di influenza che vorrebbero mettere in discussione il nostro stato di diritto e che assumono proporzioni e dimensioni ancora più inquietanti durante una campagna elettorale. La Lega dovrebbe chiarire - con nettezza e senza le solite giravolte strumentali - che tipo di legami ha con il regime russo: è un nodo fondamentale per la nostra democrazia a poche settimane dalle elezioni. Meloni e Berlusconi si fanno garanti del nostro atlantismo in politica estera, ma poi sono alleati con la Lega che presenta queste ambiguità. E' una contraddizione enorme.

Lo afferma, in una nota, la Vicepresidente del Parlamento Europeo Pina Picierno "Non possiamo rischiare di affidare le nostre istituzioni a chi, con tanta disinvoltura, lascia che il nostro Paese sia penetrato da chi lo vuole destabilizzare. Il timore è che la nostra campagna elettorale arrivi a saldarsi con la guerra ibrida, che rappresenta una componente fondamentale della strategia di Putin. In particolare fake news e disinformazione rischiano fortemente di inquinare il voto. Bisogna tenere alta l'attenzione, i pericoli sono enormi e numerosi e tutta l'Unione Europea guarda a questo passaggio con preoccupazione. Sminuire quanto sta avvenendo sarebbe un errore senza precedenti", conclude. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: