Difesa: Ceccardi, Letta scellerato su Guardia costiera Libia

'Svilisce ruolo nostri militari e butta anni di lavoro'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 27 LUG - "Il segretario Pd Enrico Letta ha deciso di non votare a favore del rifinanziamento della missione di sostegno alla Guardia costiera libica. Una scelta scellerata, tipica della sinistra, che punta a favorire l'immigrazione clandestina, lasciando in questo modo campo libero ai trafficanti di esseri umani e alle Ong, che nella maggior parte dei casi fungono da taxi del mare contribuendo a riempire l'Italia di clandestini. Letta svilisce il lavoro di addestramento dei nostri militari, in particolare della Guardia costiera italiana, che hanno contribuito con tanto impegno e sacrificio alla formazione dei colleghi libici." Lo dichiara Susanna Ceccardi, europarlamentare della Lega, componente della commissione Affari Esteri.

"Vuole veramente annullare ciò che fino a oggi hanno fatto le nostre Forze armate? Ricordiamoci che una ditta italiana ha realizzato il nuovo Imrcc libico, centro di coordinamento e controllo che è responsabile per l'area Sar libica, finanziato per 15 milioni di euro dall'Ue. Il segretario del Pd vorrebbe buttare via anni di lavoro e soldi spesi, utili anche a garantire la sicurezza dei migranti e del Mediterraneo, che così viene minata, e a evitare morti in mare? Capiamo che il Partito democratico e tutta la sinistra abbiano interesse a far entrare migranti, a concedere Ius Soli e Ius Scholae, in modo un giorno da avere tanti elettori stranieri in più che consentiranno loro di arginare l'avanzata del centrodestra, ma a noi interessano di più la sicurezza degli italiani e la legalità, cosa che sembra sempre meno appartenere a una certa parte politica", conclude.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: