Ue, 'su fondi europei e Pnrr Ungheria valutazione in corso'

Reynders al Pe, 'obiettivo è che bilancio Unione sia al sicuro'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Se tutto verrà fatto in maniera efficace le 17 misure correttive proposte dall'Ungheria in linea di principio possono rispondere alle richieste della Commissione" sul meccanismo di condizionalità dello Stato di diritto. "La Commissione ora è in procinto di esaminare attentamente tutte le informazioni inviateci dall'Ungheria e ultimerà la propria valutazione entro il termine previsto". Lo ha detto il commissario Ue alla Giustizia Didier Reynders parlando alla Plenaria dell'Eurocamera sul negoziato con Budapest per l'esborso dei fondi europei sulla base del rispetto, da parte dell'Ungheria, dello Stato di diritto.

"La decisione finale spetta al Consiglio Ue a maggioranza qualificata. Il nostro obiettivo ultimo è che il bilancio non sia a rischio", ha spiegato Reynders che, soffermandosi sul sì di Bruxelles al Pnrr ungherese, ha sottolineato: "vogliamo concludere la nostra valutazione. L'idea è che le pietre miliari del piano riprendano le misure correttive" annunciate da Budapest in merito al meccanismo di condizionalità.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie