Ue-Ucraina firmano 4 accordi, 500 milioni per la cooperazione

Tra cui la possibilità di partecipare al programma Europa Digitale

Redazione ANSA

BRUXELLES - "A margine del Consiglio di associazione tra l'Ue e l'Ucraina, la Commissione europea oggi firma quattro accordi settoriali per rafforzare ulteriormente la cooperazione Ue-Ucraina". Lo fa sapere la Commissione in una nota, evidenziando che questa è la prima volta che si tiene il Consiglio dopo che l'Ucraina è diventata ufficialmente Paese candidato. Vi sarà un finanziamento da 500 milioni di euro, la partecipazione al programma Europa Digitale e ai due programmi Dogana e Fiscalis, definiti "importante passo avanti nella strategia di preadesione dell'Ucraina".

"In primo luogo - si legge nella nota - la Commissione e l'Ucraina hanno firmato oggi un nuovo programma di sostegno al bilancio di 500 milioni di euro, come parte degli impegni annunciati dalla Presidente von der Leyen nella campagna "Stand up for Ukraine" di aprile e nella Conferenza dei donatori internazionali di alto livello di maggio a Varsavia: le sovvenzioni contribuiranno a garantire alloggi e istruzione agli sfollati interni e ai rimpatriati e a sostenere il settore agricolo dell'Ucraina.

Inoltre la Commissione ha concluso un accordo per associare l'Ucraina al programma Europa digitale. D'ora in poi, le imprese, le organizzazioni e le amministrazioni pubbliche ucraine potranno accedere ai bandi del Programma Europa digitale, che ha un budget complessivo di 7,5 miliardi di euro per il periodo 2021-2027" "In particolare - si legge ancora - l'Ucraina potrà richiedere finanziamenti e sostegno per progetti in aree di capacità chiave: supercalcolo, intelligenza artificiale, competenze digitali avanzate e garantire un ampio uso delle tecnologie digitali nell'economia e nella società, anche attraverso i Digital Innovation Hub.

Inoltre l'Ucraina è stata esonerata dal contributo al programma per l'anno in corso. Infine, la Commissione ha firmato oggi due accordi che aprono la strada alla partecipazione dell'Ucraina ai programmi Dogana e Fiscalis dell'Ue: si tratta di un importante impulso alla cooperazione in materia doganale e fiscale".

"La partecipazione dell'Ucraina al programma Dogana - spiega la Commissione - comprenderà anche la connessione alla rete doganale comune sicura (CCN/CSI), necessaria all'Ucraina per applicare al Nuovo sistema di transito informatizzato (NCTS). Questo collegamento è essenziale per l'Ucraina quando, il 1° ottobre, aderirà a due convenzioni sul transito (la Convenzione Ue-Paesi di transito comuni su un regime comune di transito e la Convenzione sulla semplificazione delle formalità negli scambi di merci). Si tratta di un importante passo avanti nella strategia di preadesione dell'Ucraina e sosterrà notevolmente il lavoro sulle corsie di solidarietà da e per l'Ucraina".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: