Parlamento Ue, 'attenzione a frodi fondi Pnrr, servono nuovi controlli'

Risoluzione adottata con 437 voti favorevoli, 94 contrari e 39 astensioni

Redazione ANSA

BRUXELLES - Gli eurodeputati chiedono a tutti gli Stati membri di cooperare per prevenire le frodi che coinvolgono i fondi di recupero dell'Ue. In una risoluzione adottata giovedì con 437 voti favorevoli, 94 contrari e 39 astensioni, gli eurodeputati sottolineano le nuove opportunità per i truffatori legate alla pandemia COVID-19, a causa delle procedure semplificate, della minore qualità delle gare d'appalto in virtù dell'emergenza e del gonfiamento dei costi.

Gli eurodeputati chiedono nuove strategie di controllo, poiché i fondi senza precedenti di 1.800 miliardi di euro tra il programma di coesione 2021-2027 e il NextGenerationEU richiedono "un livello di attenzione e controllo senza precedenti". I deputati europei sono preoccupati per il fatto che gli Stati membri che ricevono i maggiori importi di sostegno alla coesione dell'Ue, tra cui Polonia, Ungheria e Bulgaria, non partecipano all'operazione speciale per prevenire, individuare e indagare sulle frodi ai danni dei fondi di recupero dell'Ue COVID-19 e chiedono a tutti gli Stati membri di farlo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie