Von der Leyen, 'Putin dovrà contribuire a ricostruire Ucraina'

'Toccherà a lui e ai suoi oligarchi, che hanno causato guerra'

Redazione ANSA
BRUXELLES - "La nostra arma più forte contro Putin è l'unità. Noi supporteremo l'Ucraina nella ricostruzione, non è solo un nostro interesse strategico ma un nostro dovere morale. La somma di investimenti è enorme e noi dovremo creare una piattaforma ad hoc che riunisca l'Ue e i suoi partner, il G7, le organizzazioni internazionali". Lo ha detto la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen parlando al congresso del Ppe. "Ma, una cosa deve essere chiara: saranno Putin e i suoi oligarchi, che hanno perpetrato questa guerra, che dovranno contribuire alla ricostruzione dell'Ucraina", ha aggiunto.
"L'Europa è la garanzia dei nostri valori e delle nostre libertà. Noi crediamo nella democrazia, nell'uguaglianza, nella dignità di ogni singola persona. Nell'indipendenza della magistratura e nello stato di diritto. In Ucraina Putin sta cercando di distruggere tutto questo. Noi dobbiamo fare tutto il possibile per assicurarci che Putin fallisca e che la libertà prevalga", ha spiegato von der Leyen, ricordando l'approvazione ieri di "sanzioni dure" sul petrolio russo. "Ora l'Ue - ha aggiunto - deve liberarsi del gas russo".
"Dobbiamo accompagnare l'Ucraina nel suo percorso" di avvicinamento e adesione all'Ue, "l'Ucraina merita questa opportunità", ha concluso.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie