'Botanica temporanea', mostra a manifattura tabacchi a Firenze

Ispirata dal principio di rigenerazione dolce, da 18/6 a 19/9

Redazione ANSA FIRENZE

FIRENZE - Manifattura Tabacchi a Firenze presenta 'Botanica temporanea, l'arte dei giardini invisibili', una mostra-laboratorio curata dall'architetto e paesaggista Antonio Perazzi, ispirata dal principio di rigenerazione dolce, a basso impatto ambientale, volta a incentivare la flora e la fauna spontanee, per ricreare fra natura e uomo un equilibrio autonomo e virtuoso a lungo termine. L'esposizione è aperta al pubblico dal 18 giugno al 19 settembre e si sviluppa attraverso la realizzazione di un giardino e di uno spazio progettuale aperto. L'inaugurazione è concepita con un programma di 3 giorni dal 18 al 20 giugno che prevede talk, laboratori, workshop, proiezioni cinematografiche, un market di fiori e piante offre occasioni esperienziali di conoscenza dei ritmi naturali e della biodiversità attraverso la frequentazione quotidiana dei luoghi da parte dell'uomo.
    m La progettazione di Antonio Perazzi punta l'attenzione sulla micro-flora e sulle rarità botaniche che caratterizzano l'unicità del paesaggio fiorentino e toscano, celebrando le qualità della vegetazione mediterranea. "La corrente sperimentale - ha detto Perazzi - che ho chiamato Botanica Temporanea si conferma come una strategia di approccio progettuale efficace per riattivare i processi biologici che mettono insieme il mondo delle persone con quello delle piante e degli animali. Vedo Manifattura Tabacchi come il suolo ideale per affondare nuove radici che facciano germogliare piante, etica, creatività e cultura". Come spiegato da Michelangelo Giombini, head of product development di Manifattura Tabacchi, la mostra "anticipa e percorre i temi del progetto paesaggistico allo studio per Manifattura, che avrà nel giardino pensile sul tetto dell'edificio 11 la sua iconica sintesi". Per l'assessore all'ambiente del Comune di Firenze Cecilia Del Re si tratta di "un progetto quanto mai attuale, dal punto di vista ambientale e culturale". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie