Turismo: 2.500 turisti a Edicola Iat Ancona

Portonovo ed escursioni in bici le richieste maggiori

Redazione ANSA ANCONA

(ANSA) - ANCONA, 01 AGO - Ancona tocca 2.500 turisti che nei mesi di giugno e luglio si sono rivolti all'Edicola Iat di piazza Roma, il punto informativo del Comune. Hanno chiesto informazioni e materiale sulla città e sulla Riviera del Conero.
    Portonovo ed escursioni in bici le richieste maggiori. Per lo più il flusso turistico era costituito da croceristi arrivati in nave nei fine settimana. I vacanzieri che hanno raggiunto lo sportello informativo arrivavano da tutta Europa e anche da diversi Paesi extraeuropei.
    Il primo impatto lo hanno avuto con il porto, con i monumenti e poi anche con mercatini di corso Garibaldi, i cui responsabili cominciano già a tirare somme positive anche grazie all'afflusso dei visitatori. Ai sei addetti che si danno il turno nel chiosco informativo di piazza Roma i turisti hanno chiesto come arrivare al mare e come raggiungere la spiaggia di Portonovo, in pole position tra le richieste. Molto interesse anche per i luoghi storici e i monumenti. Alcuni hanno scelto l'e-bike, che però ancora è più richiesta dagli stranieri che dagli italiani. Non mancano poi curiosità sugli itinerari nella Riviera del Conero e sulle località limitrofe. Gettonatissime anche le richieste sulle specialità gastronomiche locali: pesce, caffè e gelato prima di tutto.
    "Abbiamo lavorato con pazienza e con la barra sempre dritta - afferma l'assessore al Turismo Paolo Marasca - per crescere nella capacità di accoglienza. Sicuramente c'è ancora da fare, ma il Comune funziona. Abbiamo un progetto, per il quale abbiamo messo in campo forze, strumenti, e anche l'entusiasmo necessario per iscrivere tra i segni particolari di Ancona anche quello di città turistica di qualità". "Abbiamo creduto nell'importanza delle crociere - aggiunge l'assessore al Porto Ida Simonella - soprattutto quest'anno, in cui i croceristi possono di nuovo scendere e godersi liberamente Ancona. Ad ogni crociera quasi duemila persone scendono e scelgono di visitare liberamente la città. E il primo impatto è testimone di una voglia di tornare a visitare il nostro territorio". E' possibile spostarsi con un trenino turistico per visitare il centro storico e il Passetto.
    (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie