Europa e anti Europa, riflettere sul Manifesto di Ventotene

Reading all'Elfo Puccini il 28/10 a 100 anni da Marcia su Roma

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 12 OTT - Nei tempi bui di oggi, recuperare i principi che nel lontano 1941 sull'isola di Ventotene, luogo di confino politico durante gli anni del fascismo, con la scrittura del "Manifesto" di Spinelli, Rossi e Colorni, portarono alla nascita dell'idea di un'Europa unita e pacificata, baluardo di pace, cooperazione, accoglienza, democrazia, uguaglianza e solidarietà tra i popoli. Con questo spirito l'Associazione La Nuova Europa, che ha fondato la Scuola d'Europa e il Ventotene Europa Festival proprio sull'isola pontina per diffondere i valori dell'Unione Europea, organizza venerdì 28 ottobre al Teatro Elfo Puccini di Milano il reading "Europa e anti Europa, Il Manifesto di Ventotene a 100 anni dalla Marcia su Roma".
    Condotto da Piero Graglia, con Ferdinando Bruni, Elio De Capitani, Ida Marinelli (lettura scenica a cura di Francesco Frongia, selezione testi Piero Graglia), l'evento si svolgerà nella Sala Fassbinder (ore 18, ingresso gratuito): un'occasione per riflettere attraverso i contenuti del Manifesto sull'esperienza delle guerre, delle dittature e della violenza da cui quelle parole di pace scaturivano, a 100 anni esatti dal giorno in cui Benito Mussolini, proprio a Milano, aspettava lo svolgersi degli eventi in corso a Roma. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie