ANSAcom
ANSAcom

Alimentare: Fileni, puntiamo a migliore filiera sostenibile

Gruppo marchigiano diventa B Corp. ‘Siamo un’azienda attivista’

MILANO ANSAcom
Essere “la migliore filiera in Europa per il benessere di persone e animali” è l’ambizioso obiettivo al quale punta Fileni, primo produttore italiano ed europeo di carni avicole da allevamento biologico e terzo player nel settore avicunicolo nazionale. Il Gruppo con sede a Cingoli (Macerata) a gennaio 2022 ha ottenuto la certificazione B Corp, il ‘bollino’ riconosciuto alle aziende che a livello mondiale si distinguono per l’adozione dei più alti standard di performance ambientali e sociali.

Nel mondo se ne contano oltre 4.000 (più di 120 solo in Italia), ma Fileni è il primo produttore di carne ad aver ricevuto il riconoscimento, rilasciato dall’ente no profit statunitense B Lab. Il percorso sostenibile dell’azienda marchigiana - fondata nel 1970 da Giovanni Fileni e che oggi può contare su 500 milioni di fatturato, 1800 dipendenti e circa 300 allevamenti - è stato raccontato durante l’evento ‘Scegliamo di difendere il futuro’ organizzato alla Fondazione Feltrinelli di Milano.
“Abbiamo affrontato un processo profondo di confronto interno ed esterno e ci siamo riconosciuti la vocazione, forte e con profonde radici, ad essere un’azienda attivista. Nella definizione delle nostre purpose, vision, mission, nel nostro compasso strategico, abbiamo portato alla luce una linea che passa dalla sostenibilità, dall’economica circolare e arriva naturalmente a un terzo concept ancor più evoluto: quello di ‘rigenerazione’, intesa come la capacità di generare più valore economico, sociale e ambientale di quello utilizzato per produrre”, ha spiegato Massimo Fileni, vice presidente del Gruppo insieme alla sorella Roberta.
“Siamo diventati una B Corp, la prima nell’industria della carne - ha aggiunto Roberta Fileni -, perché sentiamo l’urgenza di agire e operare avendo un impatto positivo sull’ambiente e sulla società. Ogni giorno ci ispiriamo al principio 'siamo parte, non siamo tutto', secondo cui siamo parte del problema ma anche dell’unica soluzione possibile per difendere il futuro del Pianeta e delle nuove generazioni. Una visione che si collega fortemente al valore dell’interdipendenza, condiviso da tutte le B Corp nel mondo. La certificazione B Corp non è un traguardo, ma l’inizio di un percorso e uno stimolo a migliorare”.
Tra i nuovi impegni di Fileni per il futuro, l'obiettivo di estendere la propria carbon neutrality - già raggiunta a livello aziendale - sull'intera filiera entro il 2040, aderendo al comunità The Climate Pledge, oltre a rispettare i migliori standard di benessere animale nell'allevamento dei polli da carne, seguendo - prima azienda italiana - i criteri Ecc (European Chicken Committement).

In collaborazione con:
Fileni

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie