Il T-rex camminava a meno di 5 chilometri orari, come un uomo VIDEO

Un'animazione simula l'andatura tenendo conto della coda

Redazione ANSA

Feroce, ma non veloce: il T-rex camminava con un passo più lento del previsto, a 4,6 chilometri orari, all'incirca quanto un essere umano durante una passeggiata. Lo dimostra uno studio biomeccanico che ha considerato non solo il movimento delle zampe posteriori, ma anche l'oscillazione della pesante coda. Il risultato è pubblicato sulla rivista Royal Society Open Science da un gruppo di esperti della Vrije Universiteit di Amsterdam.

Per ricostruire l'andatura del predatore preistorico, i ricercatori hanno elaborato un modello 3D di Trix, un esemplare di T-rex femmina conservato al Naturalis Biodiversity Center, il museo nazionale di storia naturale dei Paesi Bassi: dopo aver riprodotto digitalmente il suo scheletro fossile hanno aggiunto la muscolatura in modo da poter condurre delle analisi di tipo biomeccanico.



In particolare, lo studio si è focalizzato non solo sulle zampe posteriori dell'animale, ma anche sulla coda: le sue ossa sono unite da legamenti come quelle del collo, e insieme formano “una specie di ponte sospeso - spiega il ricercatore Pasha van Bijlert – un ponte sospeso con una tonnellata di muscoli”. A ogni passo la coda oscilla con una frequenza ben precisa, che mette la struttura anatomica in risonanza con le altri parti del corpo in modo che il movimento comporti il minor dispendio di energia possibile.

Nel caso di Trix, questa condizione poteva essere raggiunta con una velocità di cammino pari a 4,6 chilometri orari. Questo risultato è inferiore a quanto calcolato da studi precedenti, ma secondo Van Bijlert “è in linea con la velocità di altri animali”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA