Assegno unico: Save The Children, bene ora decreti attuativi

Adottare piano straordinario infanzia per rispondere a emergenza

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 30 MAR - "Soddisfazione" viene espressa da Save The Children per l'assegno unico, la cui approvazione della legge delega sta per essere approvata in Senato.
    L'organizzazione chiede di "lavorare subito sui decreti attuativi con un sostegno maggiore per le famiglie in povertà assoluta".
    "L'assegno unico è il primo pilastro - ricorda Raffaela Milano, Direttrice Programmi Italia Europa di Save the Children - della più ampia riforma disegnata con il Family Act, provvedimento che una volta approvato introdurrà nel nostro Paese un approccio organico e integrato per il sostegno alla genitorialità. Bisogna ora lavorare alacremente ai decreti attuativi, che devono prevedere un sostegno maggiore alle famiglie in povertà assoluta".
    Save The Children sottolinea che "dopo i miglioramenti registrati nel 2019, la povertà assoluta ha segnato infatti nel 2020 un'inversione di tendenza che ha colpito soprattutto le famiglie con figli minori e quelle più numerose, che stanno subendo le conseguenze più pesanti dell'emergenza socio-economica in corso. Secondo le stime Istat provvisorie per il 2020, infatti, l'incidenza della forma più grave di povertà è passata per le famiglie dal 9,2% all'11,6%, e dal 16,2% al 20,7% per quelle con almeno cinque persone, facendo anche registrare in un solo anno ben 209 mila nuovi minori in povertà assoluta".
    "È indispensabile adottare al più presto - conclude Save The Children - un Piano Straordinario Infanzia di risposta all'emergenza, perché il sistema di welfare a favore delle bambine e dei bambini si compone del sostegno alle famiglie e allo stesso tempo di una rete di servizi di qualità sul territorio. Come prima misura urgente si dovrebbero garantire attività educative, sportive e ricreative in estate per bambini, bambine e adolescenti". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA