Vaccini: Pfizer, a breve partirà studio per fascia 5-11 anni

Intanto in 12-15 enni efficaci al 100%, ok Ema in un mese

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 05 MAG - "A breve partirà uno studio" per la somministrazione del vaccino anti Covid di Pfizer "nella fascia di età 5-11 anni, subito dopo dai 2 ai 5 anni e infine da 6 mesi a 2 anni. Quindi c'è un piano di sviluppo per arrivare a poterli somministrare fino a 6 mesi di vita. I risultati per le fasce dei più piccoli li avremo entro un anno". Lo ha spiegato Valentina Marino, direttore medico Pfizer Italia a 'Che giorno è', su Rai Radio 1, all'indomani dell'avvio della revisione dei dati, da parte dell'Agenzia Europea dei Medicinali (Ema), per approvare il vaccino Pfizer nella fascia 12-15 anni.
    I possibili effetti collaterali nella fascia 12-15 anni ha precisato, "sono sovrapponibili a quelli della fascia 16-25 anni, febbre dolore al sito di iniezione, dolori articolari".
    Marino ha anche spiegato che il vaccino Pfizer per i ragazzi "è esattamente lo stesso di quello somministrato in fasce di età più alta. Nei soggetti di 12-15 anni che hanno partecipato allo studio di Fase 3 si sono visti risultati molto promettenti, con un'efficacia del 100% e una risposta anticorpale molto robusta, superiore a quella della fascia 16-25 anni". L'ok dell'Ema, ha concluso, dovrebbe arrivare in circa un mese. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA