Ford Ranger Raptor è più inarrestabile che mai

Nuova generazione per la versione estrema del pick-up

Redazione ANSA MILANO

Un nuova generazione di Ford Ranger Raptor, inarrestabile su ogni terreno e dalle prestazioni da super pick-up. A progettare la nuova incarnazione della versione più estrema di Ranger ci hanno pensato i tecnici di Ford Performance, che sono riusciti nell'impresa di alzare l'asticella del veicolo in quanto a prestazioni off-road e tecnologia applicata ad un veicolo da lavoro pesante. Risultato: il più intelligente, robusto e potente Ranger di sempre.

 

 

    Il nuovo Raptor sarà anche la prima versione del nuovo Ranger a essere disponibile in Europa, con la produzione già avviata e le prime unità pronte per le prime consegne ai clienti. Ad innalzare prestazioni sullo sterrato e capacità in generale del nuovo Raptor c'è la tecnologia più intelligente che controlla una struttura ancora più resistente e di nuova generazione, il tutto pensato per unire la grande potenza alla precisione meccanica e tecnica, rendendolo il più avanzato di sempre.
    "Con il nuovo Ranger Raptor ci siamo concentrati sulla realizzazione di un pick-up dalle prestazioni autentiche - ha dichiarato Dave Burn, chief programme engineer di Ford Performance per il Ranger Raptor - che è molto più veloce, ha un aspetto incredibile, è ricco di nuove funzioni ed è il Ranger più resistente che abbiamo mai realizzato".
    Per testare tutte le capacità estreme del nuovo Raptor siamo stati sulle montagne della Catalunya, tra boschi, rocce, tanta polvere e lo sfondo del Montserrat. Il nuovo Raptor si è dimostrato praticamente inarrestabile, alle prese con percorsi estremi in off-road, ostacoli quasi impensabili da superare e pendenze al limite, in ogni direzione.
    Sotto al cofano del nuovo Raptor, il protagonista indiscusso è il nuovo motore a benzina EcoBoost V6 biturbo da 3,0 litri, messo a punto da Ford Performance per produrre 292 CV e 491 Nm di coppia. Questo motore vanta un blocco cilindri in ghisa a grafite compatta, che è circa il 75% più resistente e fino al 75% più rigido rispetto alle fusioni tradizionali. L'obiettivo, raggiunto, era quello di fare in modo che il motore potesse offrire una risposta immediata all'acceleratore mentre un sistema anti-lag da competizione, simile, per intenderci, a quello visto per la prima volta sulla versione stradale della Ford GT e sulla Focus ST, consente a richiesta una rapida erogazione della spinta.
    "Il motore da 3,0 litri - ha detto ancora Burn - conferisce al Ranger Raptor una dinamica diversa, in grado di soddisfare anche gli amanti più appassionati delle alte prestazioni.
    L'accelerazione e le incredibili prestazioni del nuovo propulsore porteranno il sorriso sul volto di chiunque lo guidi".
    Se però anche anche l'orecchio vuole la sua parte per un Raptor che si rispetti, le estreme prestazioni si accompagnano a un sistema di scarico attivo a controllo elettronico che amplifica il suono del motore in quattro modalità selezionabili che consentono al Ranger Raptor di adattare il suo carattere vocale, tra quiet, normal, sport e baja, ciascuno abbinato ad altrettante modalità di guida, da quella stradale a quella dedicata alle scalate su roccia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie