Mini John Cooper Works Clubman, alla scoperta di Maiorca

Wagon super-sportiva a suo agio sulla Rambla come in pista

Redazione ANSA ROMA

L'isola spagnola di Maiorca offre davvero tutto quello che interessa ai turisti, compresi coloro che vi arrivano con la propria auto. Non deve stupire dunque se Bmw ha scelto questo angolo di paradiso - tanto amato dai tedeschi - per ambientarvi una prova fuori dagli schemi utilizzando una vettura, come la Mini John Cooper Works Clubman, che a sua volta è davvero 'unica'. Unisce infatti le doti di una wagon compatta con quelle di una vera sportiva, non solo spinta da un motore da ben 306 Cv ma dotata anche di trazione integrale All4 di serie.
    Mini John Cooper Works Clubman, va subito detto, è ideale per una vacanza in auto perché unisce alla compattezza della carrozzeria (cosa che facilita il parcheggio, sempre critico nelle località di mare) con la spaziosità dell'abitacolo. I bagagli hanno a disposizione da 360 fino a 1.250 litri, abbastanza dunque per una vacanza senza stress. L'equipaggiamento di serie della Mini John Cooper Works Clubman non è solo spiccatamente sportivo, ma anche ideale per assistere il guidatore nei lunghi viaggi. E' il caso del display multifunzionale e del nuovo sistema operativo che permettono di utilizzare le funzionalità della Mini, l'impianto audio, la comunicazione, la navigazione e le App in modo particolarmente rapido e intuitivo.
    Le rispettive voci del menu sono ora visualizzate in maniera moderna come live widget sul display touch da 8,8 pollici nello strumento centrale e possono essere selezionate con un movimento di scorrimento simile a quello di uno smartphone. In questo modo è ancora più facile inserire le destinazioni quando si cercano località dell'isola che vale la pena visitare, e il programma musicale più adatto al viaggio è disponibile in pochi semplici mosse. Il tour con la Mini John Cooper Works Clubman ha inizio da Palma di Maiorca. Come molte città costiere spagnole, la capitale dell'isola ha una Rambla. Sul lungomare fiancheggiato da platani nel centro della città, numerosi fiorai offrono la loro merce. Un tempo era costruita nel letto di un fiume asciutto, quindi il termine Rambla può essere tradotto anche come 'strada che porta al mare'. Il Passeig des Born, più a sud e non lontano dalla cattedrale, possiede anch'esso il carattere di una Rambla con i suoi alberi ombrosi. Da lì ci sono solo poche centinaia di metri fino al porto turistico di Palma.
    D'obbligo una visita al Real Club Náutico de Palma, che organizza ogni anno una delle più importanti competizioni veliche della Spagna. Membri della famiglia reale spagnola hanno partecipato più volte alla regata Copa del Rey, che si svolge nella baia di Palma. Maiorca offre però le condizioni ideali anche per numerose altre discipline. Ad esempio, il profilo variegato del percorso con strade costiere tortuose e tappe di montagna, a volte piuttosto ripide, costituisce un terreno di allenamento popolare sia per i ciclisti dilettanti che per quelli professionisti. I nuotatori più spericolati attraversano lo stretto di 40 chilometri tra la costa orientale di Maiorca e la vicina isola di Minorca in meno di dieci ore. Inutile dire che avendo a disposizione un'auto come la Mini John Cooper Works Clubman la tappa irrinuncabile a Maiorca è l'autodromo che si trova circa metà strada tra l'aeroporto di Palma e Llucmajor, in funzione da quasi 25 anni. Ci sono cinque curve a sinistra e otto a destra da affrontare sulla pista asfaltata del circuito principale, che è lunga circa 3.200 metri.
    Qualche giro in pista è un'opportunità unica per valutare le qualità della tecnologia di guida e del telaio sviluppati attraverso un solido know-how nel campo delle corse. Il motore a quattro cilindri da 2,0 litri con tecnologia Mini TwinPower Turbo sviluppa una potenza massima di 306 Cv e una coppia massima di 450 Nm. Il temperamento furioso consente un'accelerazione da zero a 100 km/h in 4,9 secondi. La funzione di launch control del cambio Steptronic Sport a 8 rapporti di serie assicura uno scatto da fermo davvero entusiasmante.
    Nelle curve strette del Circuito di Maiorca, la distribuzione della potenza controllata con precisione tra le ruote anteriori e posteriori promuove anche l'agilità e la dinamica di guida della MINI John Cooper Works Clubman. Il sistema All4 è supportato dal blocco del differenziale integrato nel cambio automatico. La funzione di bloccaggio meccanico sposta la coppia motrice dalla ruota anteriore interna scarica alla ruota anteriore esterna durante la guida particolarmente sportiva. Questo permette di entrare e uscire da ogni curva con la massima dinamica e senza perdita di trazione. E l'impianto frenante sportivo sviluppato in collaborazione con Brembo assicura la massima precisione nelle frenate in curva. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie