Lancia, dal 2028 in vendita solo auto elettriche

Nel 2026 arriva Aurelia, nel 2028 la nuova Delta

Amalia Angotti TORINO

La Lancia - brand premium di Stellantis con Alfa Romeo, Ds e Maserati - torna dopo sette anni in Europa con tre modelli: la nuova Ypsilon in arrivo nel 2024, il crossover Aurelia nel 2026 e la Delta nel 2028. Il piano strategico del marchio è stato illustrato dal ceo della Lancia, Luca Napolitano, a Mirafiori. Sempre dal 2028 Lancia venderà solo auto elettriche, in anticipo rispetto al gruppo Stellantis che indica come target il 2030. Nessuna indicazione sugli stabilimenti in cui i nuovi modelli saranno prodotti. "Oggi è una giornata importante. Lancia - spiega Napolitano nella prima conferenza 'internazionale' del brand con l'80% dei giornalisti stranieri - è pronta per l'Europa, facendo ancora un altro passo avanti con l'obiettivo di diventare un marchio credibile e rispettato nel mercato premium. Il nostro è il brand italiano dell'eleganza e questo è il nostro Rinascimento. Innovazione e design senza tempo sono da sempre i nostri valori e a questi vogliamo aggiungere sostenibilità, centralità del cliente e responsabilità perché guardiamo al futuro con grande ambizione".

La nuova Ypsilon - dopo il lancio in Italia all'inizio del 2024 - sbarcherà in Francia, Olanda, Belgio, Germania e Spagna nella prima metà dello stesso anno. Costerà di più di quella attuale perché sarà più grande con nuove tecnologie e motori, sarà di un livello superiore. Qualche anticipazione ci sarà prima del 2024, difficilmente già quest'anno. "Al di fuori dell'Italia, ci stiamo muovendo in modo sincronizzato con Alfa Romeo e Ds. Non saremo ovunque, procederemo gradualmente secondo la nostra regola: fare le cose bene, una dopo l'altra, puntando alla massima qualità" ha detto Napolitano. "Al di fuori dell'Italia ci saranno circa 100 concessionari nelle 60 maggiori città europee, ci aspettiamo che il 50% delle vendite avvenga online". Napolitano ha aggiunto che con Aurelia, un nome che ha fatto la storia del brand, ma non è ancora detto che sia quello definitivo, Lancia entrerà nel segmento più grande d'Europa: "sarà il nostro fiore all'occhiello per potenziare la nostra presenza all'estero". I nuovi modelli arriveranno con cadenza regolare, uno ogni due anni, e sarà posta massima attenzione alla sostenibilità. L'obiettivo è infatti quello di realizzare oltre il 50% delle superfici con materiale riciclato Napolitano ha anche ricordato che ."Lancia, Alfa Romeo, Ds e Maserati hanno l'obiettivo di quintuplicare i profitti".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie