Moda

Stella McCartney sfila a Parigi la collezione più sostenibile di sempre

Green all'87%. Spunto da slogan dell'artista Nara

 © ANSA
  • di Patrizia Vacalebri
  • ROMA
  • 03 ottobre 2022
  • 18:26

La collezione più sostenibile mai presentata da Stella McCartney, quella per la Primavera/Estate 2023, green fino all'87% del totale dei capi, sfila nella piazza del Centre Pompidou durante la Paris Fashion Week. La sfilata vuole essere anche un evento democratico all'aperto, dove le modelle camminano su percorsi colorati, in omaggio ai poli culturali francesi. La collezione nasce partendo da uno spunto artistico, quello di uno slogan del leggendario artista giapponese Yoshitomo Nara: "Cambia la storia", posto anche sul maglione crema a caratteri rossi che sfila. Una frase che, applicata alla moda di Stella, è immediatamente riconducibile all'idea fissa della designer di cambiare la mentalità delle persone, orientandole ad acquisti sostenibili, per salvare il pianeta e i suoi abitanti. La collezione riafferma il dna e i codici della stilista britannica.
Il tipico minimalismo sensuale del marchio sottolinea le silhouette e pervade tutto il guardaroba. I capi sono leggeri, quasi eterei. Il taglio morbido si alterna a quello sbieco, nel genere casual come nel formale. Il taglio sartoriale perfetto di Savile Row si nota nella gonna con taglio sbieco, ma anche nei blazer con spalle importanti. Calze a rete a trama larga mostrano una sola gamba che spunta dall'orlo asimmetrico della gonna. Il pizzo della lingerie seduce come i gioielli per il corpo, catene e cristalli diamantati che spuntano da sotto le giacche. Cristalli argentati metallici punteggiano i classici abiti T-shirt, con manica a mantella scultorea. Le tute fasciano il corpo. Il denim è decostruito. Alcuni abiti hanno il corsetto morbido. Alternative vegane alla pelle vengono proposte su chaps e pantaloncini larghi, e rappresentano una dichiarazione audace della stilista, figlia di sir Paul McCartney, per i diritti degli animali. I capi iconici di Stella diventano una tela per l'arte di Yoshitomo Nara, di cui vengono riportate illustrazioni di ragazze dagli occhi grandi, bambini, animali e slogan attivisti. Una capsule unisex aggiuntive di Yoshitomo Nara x Stella McCartney uscirà anche a dicembre 2022. La sartoria è anche nei pantaloni cargo, nei gilet color limoncello e nei pantaloni da surf girl. Un outfit glamour, da sera, include ricami all-over di cristalli senza piombo, abiti cut-out e top fluidi portati su gonne asimmetriche.
Accessori. I cristalli impreziosiscono anche la nuova versione dell'iconica Falabella, pochette e borse da festa S-Wave. La borsa a tracolla S-Wave è realizzata utilizzando un'alternativa alla pelle animale, a base di uva, voilà. Mentre il Frayme Mylo️ è composto da micelio, la radice struttura dei funghi. Ci sono anche le borse Pillowy Frayme, mentre il sex appeal della bella stagione è intensificato dai vegan strappy Tacco Opanca con suola imbottita. La collezione include una speciale T-shirt, primo capo realizzato in cotone rigenerato. Per la sfilata le emissioni di carbonio sono state ridotte al minimo. Lo scorso mese Stella ha dato il via all'Sos Fund, fondo di sostenibilità lanciato assieme alla venture capital Collaborative Fund per supportare gli imprenditori nello sviluppo di politiche green. Con la sua moda Stella McCartney vuole cambiare il corso della storia, e i suoi nuovi vestiti dall'orlo obliquo sono una metafora di questo cambio di direzione.

  • di Patrizia Vacalebri
  • ROMA
  • 03 ottobre 2022
  • 18:26

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie