ANSAcom
ANSAcom

Milano Beauty Week apre con premio a Giorgio Armani

Assegnato da Cosmetica Italia e Accademia del Profumo

Milano ANSAcom

La prima edizione di Milano Beauty Week, la settimana dedicata alla cultura della bellezza e del benessere, si apre con il premio a Giorgio Armani da parte di Cosmetica Italia e Accademia del Profumo.

Un riconoscimento speciale legato al mondo delle fragranze, per un’icona di stile ed eccellenza del Made in Italy nel mondo, assegnato proprio per il maggior numero di premi vinti dallo stilista e dal suo marchio nella storia di Accademia del profumo. “Come un abito di haute couture, il cosmetico è sempre più studiato, realizzato e cucito su misura per il consumatore, così da esaltarne l’eccellenza nelle performance e nella sicurezza. Cosmetica Italia si impegna da tempo nel diffondere la consapevolezza del ruolo indispensabile dei cosmetici per accrescere il benessere nella vita di ciascuno - spiega il presidente Renato Ancorotti – Il profumo riveste un ruolo centrale in tal senso. E il canale della profumeria ha già raggiunto i livelli di consumo pre-Covid, soprattutto grazie al traino delle fragranze storiche, per un valore superiore a 1.880 milioni di euro”.

“Giorgio Armani – aggiunge Ambra Martone, presidente di Accademia del Profumo – è simbolo di bellezza, icona della città di Milano e vincitore del maggior numero di premi Accademia del Profumo nei suoi 33 anni di storia", sin dall’esordio di Acqua di Giò nel 1997 all’iconico Sì nel 2014 e poi My Way, cui è andato il primo riconoscimento all’innovazione responsabile del profumo nel 2021. Giorgio Armani, si legge nella nota del premio consegnato alla Milano Beauty Week, da sempre attento all’ambiente e concretamente sensibile alle criticità geo-politiche e socioeconomiche in corso, punta a creare modelli di impresa sostenibili, democratici e inclusivi, nella bellezza come nella moda. Un approccio nobile e vincente, capace di generare valore e creare lavoro.

In collaborazione con:
Cosmetica Italia

Archiviato in


Modifica consenso Cookie