Cop15: Wwf, ultima occasione a tutela della natura

Ong: dal 7 dicembre in Canada, possibile un accordo efficace

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 05 DIC - In vista dell'avvio della Cop15 delle Nazioni unite sulla biodiversità, il prossimo 7 dicembre a Montreal, in Canada, il Wwf avverte che "è ultima occasione per un accordo efficace a tutela della natura", ricordando che "un milione di specie sono minacciate di estinzione". I leader mondiali e i responsabili delle decisioni, spiega l'associazione ambientalista, "avranno l'ultima opportunità del decennio per approvare un piano globale per la protezione e il ripristino della natura e cercare di rispettare gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile posti dalle Nazioni Unite".

La ong, secondo un nuovo sondaggio con interviste a più di 9.200 persone pubblicato lo scorso 29 novembre, afferma che "le persone sono sempre più preoccupate a fronte di azioni governative ritenute inefficienti. E per l'81% degli intervistati, perdita di natura e cambiamento climatico sono tra le questioni politiche più importanti da affrontare".

Il Wwf chiede "un'azione immediata per arrestare e invertire la perdita di biodiversità e raggiungere un mondo nature-positive entro il 2030. Ciò significa avere più natura alla fine del decennio di quanta ne abbiamo adesso. Ad oggi, più di 90 leader mondiali hanno sottoscritto il Leaders' Pledge for Nature, impegnandosi a invertire la perdita di biodiversità entro il 2030".

"Abbiamo perso la metà dei coralli d'acqua calda del mondo e foreste delle dimensioni di circa un campo da calcio svaniscono ogni due secondi. Le popolazioni monitorate di fauna selvatica hanno subito in media un calo di due terzi a livello globale in meno di 50 anni. Il futuro della natura è sul filo del rasoio.

Ma la natura è resiliente e con un forte accordo globale che guidi un'azione urgente può riprendersi", afferma Marco Lambertini, direttore generale del Wwf Internazionale. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA