ResponsAbilmente - ANSA2030 - ANSA.it

Disabili:Andel, inclusione lavorativa promessa non mantenuta

"Parlamento avvii indagine conoscitiva su legge 68"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 09 MAR - "Il 12 gennaio 2021 l'ex Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Nunzia Catalfo, ha trasmesso al Parlamento la IX Relazione sullo stato di attuazione della legge sul collocamento al lavoro delle persone disabili. Per il mondo della disabilità era ed è un documento importante ed atteso. Il ministero del lavoro e delle politiche sociali e Inapp, Istituto nazionale per l'analisi delle politiche pubbliche, con uno sforzo apprezzabile, ci forniscono una base significativa di dati che saranno attentamente analizzati nei prossimi mesi per aiutare Parlamento e Governo a identificare i punti di maggiore difficoltà del sistema. Anche Andel farà sentire la sua voce, in termini costruttivi e propositivi". E' quanto si legge in una nota di Andel, Associazione nazionale disabilita' e lavoro.
    "Quello che emerge chiaramente, però, dai dati ufficiali è che il collocamento mirato delle persone con disabilità - prosegue la nota - è stata una bella promessa non mantenuta, lasciando centinaia di migliaia di famiglie sole e con profondo senso di frustrazione. Ad oggi, infatti, sono oltre un milione le persone disabili senza un'occupazione, una cifra enorme che, dopo la fine del blocco dei licenziamenti, è destinata a crescere. Prima che la crisi economica, già preceduta e oggi aggravata dal Covid, trasformi la frustrazione in definitiva rassegnazione, è importante che le istituzioni intervengano con segnali chiari!.
    Andel si è già fatta promotrice della proposta di inserimento nel Pnrr di un progetto per l'inclusione lavorativa delle persone disabili, ma oggi chiede che "il Parlamento, giocando per una volta d'anticipo, avvii al più presto un'indagine conoscitiva: sarebbe un atto politico di alto valore per gettare un fascio di luce su questa realtà e per aprire la strada ad interventi migliorativi e di riforma della legislazione. Il mondo della disabilità è pronto a fare la sua parte, il Parlamento faccia altrettanto", conclude la nota.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA