Packaging sostenibile, UniBo si presenta al Tech Share Day

Da imballaggi 'attivi' a generatori plasma sanificanti

Redazione ANSA BOLOGNA

(ANSA) - BOLOGNA, 04 MAG - Imballaggi 'attivi' per prolungare la vita dei prodotti ortofrutticoli, nuovi materiali per prevenire l'ossidazione di alimenti, farmaci e cosmetici, generatori di plasma che permettono di igienizzare contenitore e contenuto. Sono le soluzioni innovative per un packaging più sostenibile e più sicuro che l'Università di Bologna ha sviluppato e che presenterà al prossimo Tech Share Day, il 6 maggio, evento internazionale sulle innovazioni tecnologiche che quest'anno è dedicato alla sostenibilità ambientale.
    I ricercatori presenteranno fra gli altri l'imballaggio 'Attivo': una tipologia innovativa per prodotti ortofrutticoli, arricchito sulla superficie da una soluzione antimicrobica che rilascia molecole naturali in grado di rallentare il processo di maturazione dei prodotti. Sviluppato con il Consorzio Bestack.
    Altra innovazione nel campo del packaging, per alimenti, farmaci e cosmetici, è un nuovo materiale trasparente che permette di proteggere i prodotti dal deterioramento dovuto al contatto con l'ossigeno. Si tratta di una pellicola economica che viene prodotta usando scarti dell'industria alimentare: può essere inserita all'interno dei comuni imballaggi e contiene sostanze in grado di consumare l'ossigeno atmosferico e prevenire quindi i fenomeni di ossidazione.
    Sul fronte dell'igienizzazione sarà presentato un nuovo sistema che, attraverso un generatore di plasma, permette di sanificare i contenitori di prodotti alimentari, e di igienizzare anche la superficie esterna dei prodotti confezionati. La soluzione è stata testata con successo sia contro batteri, sia contro il Sars-Cov2. In collaborazione con AlmaPlasma. C'è infine 'Ricircola': un progetto di economia circolare che punta a migliorare la gestione delle vaschette alimentari in plastica a fine-vita, attraverso l'integrazione e la responsabilizzazione di tutti gli attori della filiera e con il coinvolgimento diretto dei consumatori. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA