Abruzzo
  1. ANSA.it
  2. Abruzzo
  3. Via ai bandi Nextappennino per le aree danneggiate dal sisma

Via ai bandi Nextappennino per le aree danneggiate dal sisma

On-line il portale per accedere agli incentivi

(ANSA) - PERUGIA, 27 LUG - È on-line, ed operativo, il portale internet nextappenino.gov.it attraverso il quale i cittadini, le imprese e le amministrazioni pubbliche potranno informarsi ed accedere alle risorse e alle agevolazioni del Fondo complementare al Pnrr per le aree danneggiate dai terremoti del 2009 e del 2016 in Centro Italia. NextAppennino, che ha una dotazione di 1 miliardo e 780 milioni di euro, aggiuntiva a quella del Pnrr nazionale, è un programma di sostegno allo sviluppo dei territori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dal sisma, con fondi per le infrastrutture e incentivi agli investimenti delle imprese, avviato dal governo nel 2021. E' stato concepito per accompagnare la ricostruzione fisica e materiale dei comuni e dei territori dell'Appennino del Centro Italia e viene attuato dalla Cabina di coordinamento guidata dal Commissario sisma 2016, Giovanni Legnini.
    La prima parte del programma, con investimenti per oltre un miliardo di euro è stata già definita ed attuata.
    Dal 27 luglio sono disponibili per imprese, associazioni del terzo settore e professionisti, i bandi pubblici gestiti da Unioncamere ed Invitalia per l'assegnazione di 620 milioni sotto forma di contributi a fondo perduto e di agevolazioni per i nuovi investimenti nelle aree dei due crateri sismici, quello abruzzese del 2009 e quello del Centro Italia del 2016.
    I bandi riguardano investimenti produttivi attraverso i Contratti di sviluppo, la creazione, lo sviluppo e la ripresa delle attività delle microimprese e delle imprese piccole e medie, gli investimenti innovativi, la valorizzazione del patrimonio pubblico, lo sviluppo del turismo, della cultura e dello sport, iniziative delle imprese sociali, delle cooperative di comunità e del terzo settore, le filiere agroalimentari e il riciclo delle macerie.
    Le domande potranno essere presentate dal 15 settembre e fino al 15 ottobre 2022, tranne per il bando relativo ai grandi investimenti delle imprese, che sarà aperto dal primo al 30 settembre, e quello per le iniziative di partenariato per la valorizzazione del patrimonio pubblico, che sarà aperto dal primo al 30 ottobre. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie