Vallo di Nera

Umbria

Con meno di 400 abitanti, il piccolo paese di Vallo di Nera (provincia di Perugia) si è aggiudicato un posto nell’associazione dei “Borghi più belli d’Italia” ed è Bandiera Arancione del Touring Club.

La possente cinta muraria e le antiche torri circondano le case in pietra addossate le une alle altre, due sono le porte di accesso al centro storico: Portaranne e Portella. Quest’ultima, all’interno del suo palazzetto, è sede della Casa dei Racconti, un centro di documentazione della letteratura tradizionale orale. 

Una volta entrati vi sembrerà di essere catapultati nel Medioevo: archi, sottopassaggi, feritoie, mensoloni, vicoli, edifici romanici e portali in pietra.

Le tre chiese del borgo sono tutte molto belle e in stile romanico; la Chiesa parrocchiale è quella di San Giovanni Battista, decorata internamente con affreschi di Jacopo Siculo, come il Transito della Madonna (1536): uno splendido esempio di pittura italiana del secolo XVI della scuola di Raffaello; la Chiesa si affaccia su una piccolissima e suggestiva piazza dove al centro si trova un bellissimo pozzo in pietra.

La Chiesa francescana di Santa Maria contiene al suo interno affreschi di scuola giottesca tra cui la celebre Processione dei Bianchi, dipinta da Cola di Pietro da Camerino nel 1401.

Per concludere c’è la piccola Chiesa di Santa Caterina annessa all’ex convento delle terziarie francescane.

I suggeriti di ANSA ViaggiArt


Modifica consenso Cookie