16:07

Ipotesi droga per ragazzi morti a Terni

Emerge da indagine carabinieri, i due erano molto amici

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - PERUGIA, 07 LUG - Potrebbe essere collegato all'assunzione di droga (non è comunque ancora chiaro il tipo di sostanza) il decesso di due ragazzi trovati morti nelle loro case a Terni. E' quanto emerge dall'indagine dei carabinieri sulla base dei primi accertamenti. Secondo gli investigatori i due, di 15 e 16 anni, erano "molto amici" e avrebbero trascorso la serata di ieri insieme. Gli inquirenti, coordinati dal sostituto procuratore Raffaele Pesiri e la "supervisione" del procuratore Alberto Liguori, stanno ripercorrendo a ritroso quanto fatto nelle ultime ore dai minori. Scandagliando a fondo il contesto delle loro amicizie.
    I due ragazzi sono stati trovati morti a letto, nelle loro abitazioni in due diversi quartieri di Terni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


15:59

Coronavirus: Serbia, record di 13 morti in 24 ore

Peggiora la situazione, altri 299 contagi. Imposte restrizioni

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BELGRADO, 07 LUG - Prosegue in Serbia la nuova massiccia fase epidemica del Covid-19, con 13 nuovi decessi in 24 ore, il numero più alto di vittime giornaliero dall'inizio della pandemia lo scorso marzo. In totale i morti sono stati finora in Serbia 330, i casi di contagio 16.719, dei quali 299 da ieri. In sensibile aumento anche il numero dei pazienti in terapia intensiva con ausilio di respiratore, che sono ad oggi 110.
    In 18 località, compresa la capitale Belgrado, è stata dichiarata la 'situazione di emergenza' per il sensibile deterioramento delle condizioni sanitarie, mentre i posti di degenza in ospedale sono in molti casi esauriti e si allestiscono ospedali-Covid provvisori in fiere, arene e palazzetti dello sport per i casi non gravi.
    Le autorità, per il repentino peggioramento della situazione epidemiologica, hanno reintrodotto alcune restrizioni relative ai raduni e agli orari di apertura di ristoranti e bar (fino alle 23). E' obbligatoria la mascherina sui mezzi pubblici e in tutti i luoghi al chiuso.
    Oggi sono ripresi intanto i trasporti di aiuti medico-sanitari dalla Cina, che nella prima fase dell'epidemia in primavera ha fornito al Paese balcanico enormi quantità di mascherine, guanti, scafandri, visiere e materiale disinfettante, con un autentico ponte aereo andato avanti per settimane. Oggi, riferiscono i media, altri due aerei carichi di medicinali e materiale sanitario sono giunti a Belgrado, uno proveniente da Shanghai, l'altro da Tijanjin. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


15:53

Coronavirus: Belgio, frontiere chiuse a 15 Paesi extra Ue

Quelli dell'elenco concordato con i partner

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BRUXELLES, 7 LUG - Il Belgio ha deciso di non riaprire i suoi confini ai viaggiatori di 15 Paesi terzi raccomandati dall'Ue, citando motivi di salute e reciprocità. Lo scrivono i media locali precisando che il paese è comunque accessibile ai visitatori di altri paesi dell'Ue e dell'area Schengen.
    Nelle scorse settimane i paesi Ue hanno concordato un elenco, di 15 paesi terzi i cui cittadini potranno essere autorizzati a entrare nell'Unione dal primo luglio. I viaggi "non essenziali" verso l'Ue sono stati vietati a metà marzo per combattere la diffusione della pandemia di coronavirus. L'elenco dei paesi autorizzati è comunque soggetto a una raccomandazione non vincolante, con ciascuno Stato che mantiene il controllo dei propri confini.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


15:51

Trump sfida pandemia, andrà in Florida per briefing su droga

A Doral, nella contea di Miami, una delle zone piu' colpite

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - WASHINGTON, 7 LUG - Donald Trump sfida nuovamente la pandemia e intende andare a fine settimana a Doral, nella contea di Miami-Dade in Florida, una delle zone più colpite dal coronavirus, con un aumento dei casi del 90% nelle ultime due settimane ed i reparti di terapia intensiva quasi al completo. Lo riportano i media Usa, citando fonti della Casa Bianca.
    Il presidente ha in programma di visitare il commando meridionale Usa per un briefing sul traffico di droga dal sud America. Doral è a meno di tre km dal golf club del tycoon.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




15:37

Coronavirus: Afp, 200.000 morti in Europa

2.751.606 i casi. Torna ad essere il continente più colpito

Chiudi  (ANSA)

(ANSA-AFP) - PARIGI, 07 LUG - Sono 200.000 le persone morte in Europa a causa del coronavirus, secondo un calcolo dell'agenzia France Presse basato su dati ufficiali. Due terzi delle vittime sono state registrate in Gran Bretagna, Italia, Francia e Spagna. Con 200.005 morti per 2.751.606 casi, l'Europa torna ad essere il continente più colpito dalla pandemia di Covid-19, che ha ucciso 538.418 persone in tutto il mondo.
    Regno Unito (44.236) e Italia (34.869) sono i paesi europei che hanno avuto più morti, seguiti da Francia (29.920) e Spagna (28.388). (ANSA-AFP).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

15:34

Usa 2020: Politico, Biden chiaro favorito per la prima volta

Repubblicani potrebbero perdere anche il Senato

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - WASHINGTON, 7 LUG - Con un saldo vantaggio di 10 punti a livello nazionale e un discreto margine in un crescente numero di Stati in bilico, Joe Biden e' per la prima volta il 'chiaro favorito' nella corsa alla Casa Bianca, e i dem nelle condizioni di conquistare anche il Senato. Sono le indicazioni di Election Forecast di Politico, un esame qualitativo e a lungo termine del paesaggio politico, dalle campagne presidenziali ai distretti elettorali, basato su interviste con strateghi e operativi, sondaggi, tendenze elettorali e demografiche. Tra i segni di crisi il fatto che la campagna di Trump sta lanciando spot in Stati che ha vinto facilmente nel 2016, come Georgia, Iowa e Ohio. I repubblicani al Senato non stanno giocando in difesa solo in collegi vulnerabili in Stati come Colorado, Maine e North Carolina ma stanno riducendo lo staff in posti come Iowa e Montana.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


15:25

Ponte Genova:Anac,non c'è stata piena collaborazione Aspi

Interlocuzione per ottenere informazioni fu molto faticosa

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 07 LUG - "Ci fu un'interlocuzione molto faticosa con Aspi per ottenere le informazioni. Non siamo abituati ad avere questo tipo di interferenze dalle amministrazioni. In vicende così la tempestività dello scambio di informazioni e' essenziale. Anche in un'occasione cosi' drammatica non c'e' stata collaborazione piena di Autostrade per l'Italia". Lo ha detto il presidente del'Anac, Francesco Merloni, parlando della vicenda del crollo del Ponte di Genova in audizione alla Commissione Lavori Pubblici del Senato sulle concessioni autostradali. Parlando dei concessionari Merloni aggiunge: "C'e' da segnalare il comportamento in particolare di Aspi che e' stata particolarmente resistente nel fare trasparenza". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Modifica consenso Cookie